Samsung come Apple, niente più caricabatterie nella confezione

Secondo fonti coreane, la Samsung potrebbe percorrere le orme della Apple e non includere più il caricabatterie all’interno della confezione d’acquisto

Secondo quanto riferiscono alcune fonti coreane, le quali non hanno conferme ufficiali, la Samsung così come l’Apple potrebbe dire addio all’inclusione del caricabatterie all’interno della confezione dello smartphone. A quanto pare, però, questa sarebbe ancora solo un’idea. La rimozione riguarderebbe, comunque, solo i top di gamma o comunque i più costosi.

Il perché di questa possibilità, che di certo non fa felici i consumatori, riguarda l’importante costo che cela la produzione di un caricabatteria. Inoltre, l’idea dell’azienda è quella di affidarsi al fatto che in casa tutti ormai hanno un dispositivo di ricarica di un cellulare precedente.

LEGGI ANCHE—> Google, 900 milioni di dollari per aiutare le imprese italiane

Samsung e la questione della ricarica veloce

Samsung Galaxy S20
Samsung Galaxy S20

Nonostante sia frequente avere dei caricabatterie funzionanti in casa, essi potrebbero essere lenti a causa della bassa potenza. I nuovi smartphone invece offrono la ricarica veloce. Per usufruire di questa possibilità, ovviamente, serve un caricabatterie nuovo e quindi andrebbero spesi nuovi soldi.

Comunque, mentre oggi si può ovviare alla possibile scelta di Samsung ed Apple, in futuro la situazione potrebbe essere totalmente diversa. I produttori infatti possono, tramite alcune tecnologie, realizzare caricabatterie in grado di leggere solo un tipo di dispositivo.  In sostanza, così facendo, ci costringerebbero ad utilizzare solamente i propri caricatori.

Gli utenti non sono di certo contenti di questa posizione da parte delle due più grandi aziende di smartphone e, qualora le indiscrezioni dovessero trovare conferme, potrebbero optare per altre marche. Ultimamente Huawei e Oppo sono tra i competitor più interessanti.

LEGGI ANCHE—> LinkedIn, nuova funzione per conoscere la corretta pronuncia dei nomi