CONDIVIDI

Umbria, arriva il robot anti Covid-19: il progetto di due ingeneri italiani per effettuare delle sanificazioni impeccabili in modo automatico

Robot sanificazione
Umbria, arriva il robot anti Covid-19: il progetto di due ingeneri italiani (Foto: Getty)

La sanificazione è diventata una pratica che ci accompagna in ogni attività quotidiana. Convivere con il coronavirus è ormai consuetudine e purtroppo lo sarà ancora per diversi mesi, tra nuovi focolai in giro per il mondo e l’attesa per un vaccino efficace. Ecco allora che riuscire a disinfettare in modo semplice e automatico può essere una svolta importante, specie per le attività commerciali. Due ingegneri umbri hanno pensato proprio a questo progettando un robot in grado di muoversi e distruggere il patogeno da ogni superficie.

Si tratta di un macchinario di circa 80 chilogrammi, dotato di diverse lampade a radiazione uvc in grado di sanificare all’istante ogni zona del locale o dell’azienda.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus, la lettera degli esperti all’Oms parla di trasmissione aerea

Paste the following code before the "" or "" tag

Umbria, arriva il robot anti Covid-19: il progetto di due ingeneri italiani

Sanificazioni Umbria
Umbria, arriva il robot anti Covid-19: il progetto di due ingeneri italiani (Foto: Getty)

Il nome del robot è Futura steryl king ed è il frutto della ricerca di due ingegneri umbri di Città di Castello. Giancarlo Caldari di 58 anni e Giovanni Giogli di 60 anni, hanno sviluppato il marchingegno durante il lockdown, immettendolo nel mercato dopo l’avvio della Fase 2.

I due hanno spiegato, come si legge dalle colonne di Umbria24.it, che “il robot è perfetto per l’uso industriale ed è molto affidabile. Ha due ore di autonomia luminosa (le lampade) e diverse ore di autonomia motoria”.

Gli ingegneri hanno sottolineato come pur non ottenendo una livello di sanificazione da sala operatoria, di sicuro il risultato è migliore della semplice pulizia a mano. In più consente di procedere in modo automatico, senza bisogno dell’intervento umano, risparmiando tempo e denaro.

A livello locale l’invenzione ha già preso piede e di sicuro a breve diventerà un must anche in altre aziende italiane.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus Usa, sfiorate le 130mila vittime: nuove misure restrittive

Tutti gli aggiornamenti sul CORONAVIRUS sul nostro canale TELEGRAM >>> https://t.me/covid19LiveINEWS24