Turchia: sale a 10 il numero delle vittime del naufragio

Altre due vittime si aggiungono al naufragio avvenuto in Turchia. Le ricerche per recuperare i dispersi sono ancora in corso.

Getty Images

Il bilancio delle vittime del naufragio avvenuto in Turchia continua purtroppo ad aggravarsi. Dieci giorni fa infatti, un barcone è affondato nel lago di Van, una zona dell’est della Turchia molto vicina al confine con l’Iran. Da quanto si apprende da fonti istituzionali, i sommozzatori nelle ultime ore hanno raccolto altri due corpi senza vita, facendo così salire a undici il numero delle morti accertate. 

Le autorità locali hanno dichiarato che al bordo del mezzo c’erano tra le cinquantacinque e le sessanta persone. Il barcone non è stato ancora recuperato, e secondo gli esperti si troverebbe ad oltre cento metri di profondità dal mare. 

In ogni caso, le ricerche per continuare a ritrovare i dispersi non si fermano e sono in pieno svolgimento. Le autorità turche hanno inoltre arrestato 4 sospetti che potrebbero essere coinvolti in questo naufragio. Sembra che questi facciano di professione i trafficanti. 

Leggi anche: Immigrazione, la Grecia chiude il confine con la Turchia

Naufragio in Turchia: era già successo, sempre nel lago di Van

Getty Images

Nel mese di dicembre, sempre nel lago di Van si era verificata una tragedia identica. Una nave che trasportava migranti era infatti affondata, provocando la morte di sette persone.

In tutto, i passeggeri a bordo della nave erano 64. L’imbarcazione si trovava in quel momento vicino al distretto di Adilcevaz nella provincia di Bitlis, vicino al confine con l’Iran. Quella zona infatti, rappresenta lo snodo principale da cui i migranti provano a raggiungere l’Europa.

Questo volta però il relitto è stato subito ritrovato. L’imbarcazione infatti è stata rinvenuta nei pressi delle rive del lago. Accanto ad essa, c’erano sette corpi. Cinque di questi erano già senza vita. Gli altri sono stati trasportati d’urgenza all’ospedale più vicino, ma purtroppo non c’era più nulla da fare nemmeno per loro. 

Leggi anche: Naufragio nel Mar Egeo: dispersi 4 migranti a largo della Turchia