Classifica dei sindaci più popolari: male De Magistris, balza in avanti Gori

La classifica dei sindaci più popolari d’Italia vede un verticale crollo per De Magistris, mentre in cima alla classifica spicca Decaro

coronavirus gori

Il Sole 24 Ore ha pubblicato i risultati di un sondaggio ‘governance pool‘ che mostra l’indice di gradimento dei sindaci italiani da parte dei cittadini del nostro paese.

Al vertice della classifica troviamo Antonio Decaro (Bari) che raccoglie un ampio consenso pari al 69,4%. A seguirlo Cateno De Luca di Messina, mentre completa il podio Giorgio Gori di Bergamo. Quest’ultimo, però, deve condividere la posizione con Marco Bucci di Genova che ha avuto l’annoso compito di ricostruire il Ponte Morandi.

LEGGI ANCHE—> Coronavirus, Speranza: “Pronta una stretta su chi rifiuta le cure. Ho il terrore che…”

Classifica dei sindaci più popolari: male De Magistris, la Raggi ultima

De Magistris

Debacle per Chiara Appendino e Luigi De Magistris, rispettivamente alla guida di Torino e Napoli. Mentre la piemontese è al 97esimo posto, il DeMa condivide i fondi della classifica con Salvo Pogliese di Catania, Giuseppe Falcomatà di Reggio Calabria e Rinaldo Melucci di Taranto.

Ultimissimi i sindaci di Palermo, Leoluca Orlando, e Roma, Virginia Raggi, che si giocano al decimale l’indice di gradimento minore in termini percentuale: 38,1% contro 38,2%.

Antonio Noto, direttore di ‘Noto Sondaggi’, ha fatto il punto della situazione: “Questi risultati potrebbero aprire nuovi scenari di leadership in Italia, ma c’è da tener conto anche dei profili percepiti dagli elettori rispetto ai singoli ruoli che essi occupano. Molto spesso l’alto gradimento è concentrato solo nell’area in cui operano e non è semplice estenderlo in tutta Italia. Le dinamiche nazionali sono altra cosa”.

Volendo affacciarci brevemente su quello che è invece il gradimento dei governatori delle Regioni, dobbiamo parlare di dominio leghista. Nelle prime tre posizioni, infatti, troviamo Luca Zaia (Veneto), Massimiliano Fedriga del Friuli (59,8%) e Donatella Tesei dell’Umbria (57,5%). Fuori dalla top ten De Luca che si staziona all’undicesimo posto.

Virginia Raggi

LEGGI ANCHE—> Recovery Fund, premier olandese Rutte spiazza tutti: le sue parole