Arnold Schwarzenegger, appello agli Usa: “Sogni uguali per tutti”

Usa, Arnold Schwarzenegger è uno dei tanti americani nati da un’altra parte e nel giorno della festa nazionale chiede occasioni uguali per tutti

Schwarzenegger Coronavirus
Arnold Schwarzenegger, un video d’amore per gli Usa (Getty Images)

Arnold Schwarzenegger è ancora fortemente legato alla sua Austria e non perde occasione per farsi rivedere in patria. Ma dal 1968 vive negli Stati Uniti, più avanti è diventati cittadino americano e tale si sente a tutti gli effetti. Nel giorno dell’Independence Day e dell’orgoglio americano, ha postato un video appello per ringraziare ma anche per stimolare ad un cambio di mentalità.

Il filmato è stato realizzato in collaborazione con il network Attn e ricorda l’epoca in cui Schwarzy era governatore della California. Nel filmato lui cita i due grandi drammi che hanno colpito gli Usa negli ultimi mesi. Da una parte la pandemia da Covid-19 che ha provocato migliaia di morti e contagiato quasi 3 miliomni di persone. Ma dall’altra anche la tragica morte di George Floyd con quello che è seguito.

E qui parte il parallelismo: da una parte gli americani che non  respirano se non attaccati ad un ventilatore. Dall’altra gli americani che invece non respirano perché schiacciati per terra, come è successo a Floyd, impedito a muoversi comn un ginocchio sulla testa. L’oppressione e il razzismo dilagano, è ora che gli Usa cambino marcia.

La sua storia ricalca perfettamente il sogno americano, perché negli Usa si è realizzato come atleta, come attore, come padre e come imprenditore. A lui è stata concessa una chance, ha poturo realizzare le sue aspirazioni, ma ad altri è nagata. Come ai ‘dreamers’, gli immigrati illegali entrari negli Stati Uniti quando erano dei minorenni. Barack Obama aveva varato una riforma per regolaizzarli, Donald Trump l’ha bocciata e con la scusa del Covid ha ancora di più blindato le frontiere.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus Usa, altro record negativo: 57mila contagi in 24 ore

Schwarzenegger chiede più uguaglianza e dona mascherine per 1 milione

Da qui nasce l’appello di Schwarzenegger, per un Paese più liberale e più aperto. “Questi diritti non sono reali per tutti . ha aggiunto – e allora rispondiamo con cambiamenti significativi. In questo 4 luglio, celebriamo non solo ciò che è stato raggiunto, ma celebriamo il giorno che verrà quando la promessa sarà reale per ogni americano”. E ha concluso dicendo che tutti devono combattere per essere certi che questo sogno sia vero per un bambino nero di Minneapolis così come per un bodybuilder bianco nato in Austria. “Buon compleanno America. Io ti amo!”.

Arnold Schwarzenegger allenamento a casa
Arnold Schwarzenegger è negli Usa da oltre 50 anni (Getty Images)

Un amore che l’ex stella del body building ancora una volta ha dimostrato in maniera concreta. Sempre sull’account di Attn ha confermato l’arrivo di maschere e strumenti medici da consegnare ai centri sanitari di Los Angeles. Un ordine da 1 milione di dollari in maschere e dispositivi di protezione per infermieri, medici e operatori sanitari.