Agenzia delle Entrate, circolano mail truffa: quali sono e come difendersi

Alcuni esperti truffatori hanno trovato il modo di utilizzare il nome dell’Agenzia delle Entrate per inviare mail false per una campagna di pishing

Agenzia delle Entrate
Agenzia delle Entrate (via WebSource)

Attenzione alle mail truffa, questo è l’allarme lanciato dall’Agenzia delle Entrate che chiede agli utenti di non aprire messaggi che nell’oggetto contengono “IL DIRETTORE DELL’AGENZIA”.

Queste mail nascondono un pericoloso attacco pishing in grado di rubare i dati sensibili delle persone. In una situazione simile alcuni mesi fa si era trovata l’INPS.

Il sistema utilizzato dai truffatori è sempre lo stesso: vengono spedite email con un indirizzo che imita quello dell’agenzia in tutto e per tutto. All’interno, nel testo, si invita a cliccare un allegato che contiene un malware.

Lo stesso istituto ha rilasciato un comunicato stampa ufficiale: “Sono in atto tentativi di phishing tramite email che riportano falsamente nostro logo ed i bersagli sono gli agenti. Si invitano tutti a cestinare immediatamente messaggi con la dicitura IL DIRETTORE DELL’AGENZIA nell’oggetto.  Le email hanno l’obiettivo di acquisire informazioni riservate dei destinatari”.

LEGGI ANCHE—> Coronavirus, i dati dell’Anac: spesi 3 miliardi per fronteggiare emergenza

Agenzia delle Entrate, come contrastare i tentativi di truffa

L’istituto di riscossione ha fornito diversi consigli agli utenti per difendersi dalle campagne di pishing. Prima di tutto, va sempre verificata la veridicità dell’indirizzo mail. Infatti, così facendo, si può notare come i falsi siano leggermente diversi da quelli originali. Non vanno, inoltre, scaricati allegati di cui non si conosce bene il mittente perché possono celare virus pericolosi.

L’Agenzia tiene anche a precisare come non vengono mai inviate tramite posta elettronica dei messaggi che contengono informazioni private e dati personali dei contribuenti. Questi dati si possono consultare solo ed esclusivamente nel cassetto fiscale che è raggiungibile tramite l’area riservata sul sito ufficiale.

LEGGI ANCHE—> Disoccupazione, impennata del 7.8%. Mezzo milione in più senza lavoro