CONDIVIDI

Uscita oggi la nuova canzone di Fedez e il rapper Dargen D’Amico: “Roses” non le manda certo a dire e prende di mira un po’ tutti, dai politici ai nuovi decreti.

Fedez e Dargen D'Amico
Fedez e Dargen D’Amico (photo screenshot da Instagram)

“Nuovi divieti dentro i decreti, meglio bimbe di Conte che bimbi dai preti”: questo è solo un assaggio dei numerosi bersagli di “Roses”, il nuovo brano di Fedez e Dargen D’Amico, uscito proprio oggi su tutte le piattaforme. Come si può leggere nel testo, la canzone spazia su tutti i temi della politica: dai personaggi più famosi alle recenti vicissitudini legate al Coronavirus.

Infatti, il passaggio appena citato nomina proprio le “bimbe di Conte”, una sorta di simpatica dicitura nata sui social nelle settimane dell’emergenza. Instagram e Facebook si sono riempiti, infatti, di pagine di quel tipo, con protagonista la figura del Presidente Conte. Ma, allo stesso tempo, la canzone cita i “divieti” che ci sono stati suggeriti, quando non imposti, a causa dell’emergenza sanitaria.

Paste the following code before the "" or "" tag

Leggi anche >>> Fedez, 18enne salvato dalla sua terapia intensiva: la gioia del rapper

Fedez contro i politici nella sua nuova canzone “Roses”

Fedez
Fedez (via Screenshot)

Non solo Coronavirus: Roses prende di mira anche i protagonisti delle vicende del recente passato, come ad esempio le mancate scuse dei Benetton a seguito del crollo del Ponte Morandi, a Genova: “Io vi chiedo pardon, mica come i Benetton”.

Non mancano, nel testo, riferimenti anche al leader della Lega Matteo Salvini. Con un chiaro riferimento alle vicende dello scorso anno, Fedez prende di mira Salvini dicendo che “non può rubare ai poliziotti il pedalò”. Come ricorda Open, il riferimento è al fatto che Salvini, l’anno scorso, fece salire suo figlio su una moto d’acqua della Polizia.

Mantenendo saldo il riferimento alla pandemia in corso, Fedez richiama, esplicitamente, altri due bersagli politici: “Senza testa l’uomo sopravvive pochi istanti, ecccezion fatta per Gasparri. Nella frase successiva, viene invece richiamata l’uscita di scena di Marcello Dell’Utri: “Esco a prendere un po’ d’aria come ha fatto Dell’Utri”, chiudendo i versi, poi, con un riferimento all’attualità: “Ma mi rinchiudo in casa appena sento due starnuti”.

Potrebbe interessarti anche: Gasparri denuncia Fedez, il rapper: “;Ti serve l’insegnante di sostegno”

F.A.