Toyota, richiamate ben 750 mila vetture: il motivo

La Toyota è dovuta correre ai ripari ritirando circa settecentocinquantamila vetture che potrebbero avere un preciso difetto nel software

La Toyota è in serie difficoltà con una parte della produzione. La casa automobilistica ha, infatti, dovuto correre ai ripari ritirando ben 752 mila vetture. I modelli, nello specifico, sono le Prius standard e V messi in commercio tra il 2013 ed il 2017.

A quanto pare, sarebbe stato trovato un difetto nel software ibrido delle vetture che non permetterebbe alle auto di entrare in modalità di sicurezza in alcuni casi. Questo problema, qualora il sistema ibrido si guastasse, causerebbe la perdita di potenza del motore facendolo andare in stallo.

LEGGI ANCHE—> WhatsApp, sospeso il backup di Google Foto: scoperto il motivo

Toyota, le riparazioni avverranno nelle concessionarie affiliate

Toyota
Toyota

Il lavoro di richiamo sarà effettuato presso le concessionarie affiliate. Esso prevede in un aggiornamento gratuito del software e, qualora fosse il caso, potrebbe servire anche un cambio dell’inverter.

Nonostante l’ingente numero di auto ritirate e la situazione di emergenza, il problema non pare sia così grave da aver portato ad incidenti. Inoltre, questo errore è uno di quelli maggiormente diffusi.

Intanto, un’altra cattiva notizia ha colpito la casa automobilistica giapponese. Secondo quanto infatti riferito dall’agenzia Bloomberg, la Tesla avrebbe superato la Toyota per quel che riguarda il valore. Il marchio di Elon Musk, infatti, è diventato quello con il maggior valore al mondo. I suoi titoli salgono del 3,5% per una capitalizzazione di mercato di 207,2 miliardi di dollari. La Toyota è a 201,9 miliardi di euro.

LEGGI ANCHE—> Monopattini elettrici, il nuovo concorso Levissima: più di 100 pezzi in palio