CONDIVIDI

Continua ad aggiornarsi WhatsApp, che stavolta aggiunge “Stanza”. Andiamo quindi a vedere quali sono i dettagli della nuovissima funzione.

WhatsApp Stanza
La nuova funzione sbarcata sull’app di messaggistica (via WebSource)

Dall’inizio del lockdown da Coronavirus, WhatsApp ha avviato un processo di continui aggiornamenti, specie dopo l’avanzare delle concorrenti come Signal, app di messaggistica sponsorizzata anche dall’Unione Europea. Così l’app di messaggistica istantanea numero uno al mondo ha deciso di rinnovarsi con più frequenza, per rendere i propri utenti sempre più soddisfatti.

Allo WhatsApp ha deciso di lanciare la sua ultima funzione, che prende il nome di Stanza. A dirla tuta la funzione è presente già da qualche settimana, ma fino ad oggi, la stessa applicazione del gruppo Facebook ha deciso di non sponsorizzare più di tanto la nuova estensione dell’app. La rivoluzione principale sta nelel videochiamate, che adesso potranno raggiungere i 50 utenti contemporaneamente. Andiamo quindi a vedere tutti i dettagli e le peculiarità della nuova funzione.

WhatsApp, arriva stanza: videochiamate fino a 50 utenti

WhatsApp Stanza
Cosa cambia con la nuova funzione di WhatsApp (via WebSource)

La funzione introdotta è stata poco sponsorizzata anche perchè ci vuole più di un click per raggiungerla. Infatti per accedere a Stanza, si dovrà accedere prima a Facebook, per appunto creare la stanza e superare il limite di 8 utenti imposto prima. Una volta creata la “room” sulla F blu sarà possibile inviare il link su WhatsApp ed accedere alla stanza direttamente dall’app di messaggistica.

Inoltre per ottenre la nuova funzione basterà aggiornare l’applicazione. Quindi bisognerà andare sul Play Store o sull’App Store, digitare WhatsApp e poi cliccare su “Aggiorna”. Una volta aggiornata l’applicazione, sarà possibile effettuare queste videochiamate cliccando l’inconcina della videocamera presente nell’applicazione.

Ecco quindi un altro aggiornamento dell’app di Mark Zuckerberg, che ancora una volta tiene a bada la concorrenza che negli ultimi mesi si era avvicinata. Noti infatti sono i casi di Zoom, HouseParty e Signal che hanno cercato di spodestare l’app di messaggistica più usata al mondo.

L.P.

Per altre notizie di Tech24, CLICCA QUI !