Naufragio nel Mar Egeo: dispersi 4 migranti a largo della Turchia

Nuova tragedia nel Mar Egeo, il naufragio di un gommone di migranti è avvenuto a largo della Turchia fra loro ci sarebbero almeno 4 dispersi

6 morti a largo della Libia
gommone in avaria in mare aperto(Foto: Getty)

Nel mare Egeo a largo della Turchia è naufragato questa mattina un gommone carico di migranti. Secondo quanto riporta Anadolu sul natante ci sarebbero state circa 39 persone. Tra queste 4 risultano disperse in mare mentre le altre 35 che si trovavano a bordo sono state salvate da una nave della guardia costiera turca. Il salvataggio dei migranti è avvenuto a largo di Ayvalik, di fronte all’isola di Lesbo. Con l’estate e con il rallentamento della paura legata all’epidemia di Covid il tentativo di salvezza da parte dei migranti ha ripreso vigore portando con sé anche il rischio che si verifichino episodi come questo del Mare Egeo.

LEGGI ANCHE -> Pakistan, attacco alla Borsa di Karachi: 4 morti tra gli assalitori

Non si ferma il naufragio dei migranti nel Mar Mediterraneo

Sempre stamattina, intorno alle 6:20 nel Mar Jonio c’è stato il salvataggio di un altro gruppo di migranti. A darne notizia è l’ong Mediterranea Saving Humans che su Twitter fa sapere che la nave Mare Jonio ha soccorso nella mattinata 43 persone tra cui ci sarebbero anche delle donne e dei minori. Il salvataggio è avvenuto a circa 40 miglia a Nord di Zuara. L’ong nel tweet ha chiarito che la situazione a bordo dell’imbarcazione al loro arrivo era già seriamente compromessa. Quando la Mar Egeo li ha raggiunti, il gommone era già pieno d’acqua e sovraccarico di persone tanto da essere quasi sul punto di affondare. La ong Mediterranea Saving Humans chiude il suo messaggio Twitter con un messaggio rivolto ai migranti salvati: “Benvenuti!”.

LEGGI ANCHE -> Libia, l’Onu denuncia: Mine anti-uomo hanno causato 100 morti e feriti