Abi, sospensione del mutuo: scatta la proroga di tre mesi

L’Abi, Associazione bancaria italiana, ha deciso di applicare una proroga di tre mesi alla richiesta di sospensione del mutuo

Comprare casa dopo il Covid-19
Coronavirus, comprare casa dopo la crisi conviene? Tutte le risposte (Foto: Pixabay)

Dall’Abi arrivano novità importanti per chi ha deciso di richiedere la sospensione del mutuo, l’Associazione ha infatti previsto di applicare una proroga di tre mesi. La notizia è stata trasmessa tramite una circolare in cui si specifica che la scadenza per presentare la domanda presso il proprio istituto bancario slitta al 30 settembre 2020. Un modo questo per dare un po’ di sollievo alle banche che, in particolare quelle piccole, si trovano “in forte difficoltà ad evadere le tante richieste che già sono state presentate”. Ha infatti spiegato il responsabile banche di Unc che “senza una moratoria ci sarebbe stato il rischio di non poter analizzare tute le richieste”. A rendere particolarmente complicata la lavorazione concorrerebbe la presenza del garante. Se il mutuo infatti ne richiede uno è necessario che questi avalli la richiesta di sospensione.

LEGGI ANCHE -> Tassa sui conti correnti a fine giugno: chi è esente dal pagamento

La sospensione del mutuo sulla prima casa: a chi spetta

Cassa integrazione
Cassa integrazione

La sospensione del mutuo sulla prima casa è un’estensione del fondo Gasparrini. Ovvero riguarda la possibilità di congelare, in base alla condizione lavorativa del richiedente, le rate tra i 6 e i 18 mesi. Hanno la possibilità di richiedere la moratoria del mutuo anche coloro che hanno vissuto una sospensione oppure una riduzione dell’orario lavorativo di almeno 30 giorni. Possono accedere all’agevolazione anche le partite Iva che nel primo trimestre del 2020 abbiano avuto un calo di almeno il 30% del fatturato.

LEGGI ANCHE -> Bonus 1000 euro per maggio: chi può chiederlo e come fare