Usa, Camera approva il progetto “riforma Polizia”: intitolato a Floyd

Svolta per gli Usa, con la Camera che approva il progetto di riforma della polizia. Riforma dedicata a George Floyd, vittima della polizia di Minneapolis.

Usa Camera
Svolta epocale in Usa per riformare la polizia (via Getty Images)

Negli Usa la Camera ha finalmente approvato il progetto per riformare la Polizia nello stato più potente al mondo. Ad approvare la riforma dell’ampio progettio di revisione della Polizia ci ha pensato la Camera dei Rappresentanti. Una riforma necessaria, viste le violenze scoppiate in seguito alla morte del ragazzo di Minneapolis, soffocato da un’agente di polizia.

Dopo il clamoroso decesso di George Floyd, gran parte degli americani sono scesi in piazza per manifestare contro la Police Brutality, che oramai da anni miete vittime tra le strade americane. Tutti i democratici hanno votato per il pacchetto di riforme redatto dal Black Caucus e da tre repubblicani moderati.

La riforma però si è bloccata in Senato, dove si cerca ancora un accordo tra democratici ed un disegno di legge repubblicano. Le due parti, sono d’accordo nell’affrontare un problema che oramai da anni attanaglia gli Stati Uniti, ma gli sforzi per trovare una linea comune si sono impantanati in Congresso.

Usa, la CAmera approva la riforma: sarà intitolata a George Floyd

Usa Camera
Scene di protesta dopo il decesso di Floyd (Getty Images)

Così, la riforma sulla rifondazione della Polizia è stata intitolata a George Floyd, il ragazzo di Minnesota soffocato da un agente di polizia.

La riforma sarà chiamata George Floyd Justice in Policing Act  e prevede: disposizioni per la revisione dell’immunità qualificata, divieti di profilazione razziale da parte delle forze dell’ordine, divieto a livello federale di manovre di strangolamento durante gli arresti e l’istituzione di un registro nazionale dei comportamenti illeciti della polizia gestito dal Dipartimento di Giustizia.

La speaker della Camera, Nancy Pelosi, in seguito alla riforma ha annunciato: “Oggi con il George Floyd Justice in Policing Act, la Camera sta onorando la sua vita e la vita di tutti coloro che sono stati uccisi dalla brutalità della polizia. Sempre Pelosi, poi, ha dimostrato tutta la sua volontà nell’unire le proposte dei democratici con quelle dei repubblicani. Adesso la palla passerà al Senato, solo allora si capirà se ci sarà l’approvazione delle misure prese nella Camera.

L.P.

Per altre notizie di Politica Estera, CLICCA QUI !