Ancona, bambina investita da un richiedente asilo ubriaco:: è in coma

Ad Ancona una bambina è stata investita da un richiedente asilo mentre si trovava nel suo passeggino. Il pakistano è poi risultato ubriaco

roma cristante aggressione
Polizia, foto generica (Getty Images)

Un richiedente asilo pakistano di 44 anni, ubriaco e senza patente ha travolto a Passo Ripe, in provincia di Ancona, una bambina di due anni che si trovava nel suo passeggino. L’immigrato ha perso il controllo della sua auto schiantandosi contro un muro e investendo la piccola. Gli altri familiari della bambina che erano con lei sono miracolosamente rimasti illesi. A bordo dell’auto insieme al pakistano si trovavano al momento del drammatico incidente altri tre richiedenti asilo. Secondo le indagini della polizia stradale il 44enne era alla guida ubriaco. Dopo l’incidente, in visibile stato alterato, è stato accompagnato all’ospedale di Senigallia dove dalle analisi è risultato un tasso alcolemico di 1.5 g/l. L’accusa finora avanzata è quella di lesioni colposi aggravate, solo una sanzione amministrativa invece per il proprietario dell’auto.

LEGGI ANCHE -> Regno Unito, persone accoltellate in un hotel: allarme terrorismo

Bambina investita: la dinamica dell’incidente

 

Guard Rail
Brescia, tragico incidente stradale (photo Gettyimages)

La Polstrada ha già ricostruito la dinamica dell’incidente. A quanto pare solo per un caso il richiedente asilo non ha investito l’intera famiglia che stava camminando al margine delle strada. Il pakistano avrebbe infatti perso il controllo dell’auto dopo una sbandata sulla destra in una strada che sarebbe “priva di marciapiedi“. L’accusa per l’uomo è di lesioni personali gravissime a cui va ad aggiungersi l’aggravante dello stato d’ebrezza provocato dall’alcol e dalla guida senza patente. Così come gli altri occupanti dell’auto anche il 44enne ha negato di essere lui alla guida ma su questo le prove raccolte dalla polizia stradale non lascerebbero dubbi. La piccola di appena due anni al momento è ricoverata in gravi condizioni all’ospedale pediatrico Salesi di Ancona. La bambina si troverebbe in coma con una prognosi che al momento è stata dichiarata riservata.

LEGGI ANCHE -> Allarme bomba all’Ikea di Ancona: gli aggiornamenti