CONDIVIDI

I sondaggi in vista delle elezioni presidenziali vedono Joe Biden in vantaggio in 6 stati degli Usa: parte l’attacco di Donald Trump ai media

In vista delle elezioni presidenziali, Joe Biden è nettamente in testa rispetto all’attuale presidente Donald Trump. Il democratico, infatti, avanza in sei stati in bilico detti anche ‘battleground States’ con un margine di almeno 6 punti ed uno medio di 9.

Secondo quanto riferito dal New York Times, sono Michigan (+11%), Wisconsin (+11%), Pennsylvania (+10%), Florida (+6%), Arizona (+7%) e North Carolina (+9%). Tra i sostenitori c’è praticamente l’intero elettorato di colore: il 92% voterà Biden, il 2% Trump. Quest’ultimo però, dopo la pubblicazione degli ultimi sondaggi, è andato all’attacco dei media: “Le fake news e i falsi sondaggi non hanno mai fatto peggio di così. I media corrotti sono impazziti”.

LEGGI ANCHE—> Napoli, bimbo di 9 mesi in ospedale pieno di lividi: genitori negano gli abusi

Usa, perché Biden è in vantaggio su Trump

Donald Trump (Getty Images)

La metà dei sostenitori di Biden ha affermato che voterà il dem per una questione di ideali, mentre la restante parte lo farà solo per opporsi a Trump. Il 90% degli elettori afroamericani crede che il tycoon non abbia saputo affrontare la vicenda riguardante la morte di Floyd.

L’ex vicepresidente Biden, comunque, suscita poco entusiasmo tra i giovani. Tra le persone al di sotto dei quarant’anni, la percentuale cala dall’87% al 66%. Infine, il 50% reputa molto importante il fatto che, in caso di vittoria, Joe metta al suo fianco come vice una donna afroamericana.

LEGGI ANCHE—> Covid-19, seconda ondata in 10 Paesi: la previsione degli scienziati