Calcetto, Spadafora dà l’ok per la ripresa immediata: la data scelta

Con un post sulla sua pagina Facebook, il ministro dello Sport Vincenzo Spadafora ha dato l’ok per la ripresa del calcetto. Manca solo il via libera di Speranza

calcetto spadafora
Calcetto, Spadafora ha dato l’ok per la ripresa (Pixabay)

Per gli sport a contatto ci siamo quasi. È questo quello che emerge dal post pubblicato poco fa dal ministro dello Sport Vincenzo Spadafora. Cresce l’attesa per milioni di appassionati di calcetto, vogliosi di tornare a sfidarsi su un campo da calcio a 5.

Inizialment, dopo una prima data fissata, il Consiglio dei ministri decise di rimandare il via libera per gli sport a contatto al 25 giugno. “Io ho dato l’ok per la ripresa del calcetto e per la riapertura dei centri sportivi” scrive Spadafora: “Manca solo il via libera del ministro Speranza, poi si potrà ricominciare“. Già da domani dovrebbero essere approvate le indicazioni per la ripresa immediata.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Lutto nel calcio femminile: è morta la giovanissima Arianna Varone

Calcetto, dal 25 giugno si potrà tornare a giocare

calcetto Spadafora
È arrivato l’ok da parte del ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora (Facebook)

Dopo settimane di attesa, di date annunciate e di dietrofront, finalmente ci siamo: da domani 25 giugno i campi di calcetto potranno riaprire i cancelli. Lo stesso ministro dello Sport Vincenzo Spadafora ne ha dato conferma con un post su Facebook. Fino a pochi minuti fa, ha spiegato di esser stato in videoconferenza con il Presidente Bonaccini e i rappresentanti della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome. Tutti hanno dato il benestare agli sport di contatto, stilando le indicazioni per la ripresa immediata.

Cambieranno diverse regole, e sarà comunque obbligatorio rispettare tutte le norme di sicurezza. Le docce saranno chiuse, così come gli spogliatoi. Sarà perciò obbligatorio arrivare al campo di gioco già vestiti in maniera idonea. La mascherina andrà indossata prima e dopo l’attività, e bisognerà mantenere le distanze sia in entrata che in uscita dalla struttura sportiva.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Serie A, futuro a rischio: arriva l’ultimatum della Lega

Mi avete scritto e fatto sentire con forza, dopo che il Consiglio dei ministri ha deciso lo slittamento dal 18 al 25…

Pubblicato da Vincenzo Spadafora su Mercoledì 24 giugno 2020