Vespe Samurai per difendere il raccolto, la nuova strategia italiana – VIDEO

Vespe Samurai verranno rilasciate per proteggere le coltivazioni italiane dalle sempre più distruttive cimici cinesi. 

Vespa Samurai
Vespa Samurai (screenshot via Youtube)

Dopo il COVID-19 e gli enormi danni all’economia che ha portato, ora tutti i settori camminano sul ghiaccio fine. Qualsiasi errore, infatti, potrebbe ora portare dei danni dai quali sarebbe impossibile recuperare. Ed è proprio per questo motivo che il settore agricolo starebbe indirizzandosi per delle soluzioni innovative. Proteggere i raccolti ed i frutti del lavoro, ora che il lavoro è poco e la crisi è molto forte, diventa fondamentale. Ecco perché, in una nota della maggiore associazione di rappresentanza e assistenza dell’agricoltura italiana, la Coldiretti, si annuncia un cambiamento. Sono state previste, infatti, delle nuove modalità di difesa del settore primario, che prevede l’utilizzo di un nuovissimo tipo di insetti: le vespe samurai.

LEGGI ANCHE —> Coronavirus, svolta nella ricerca della cura: farmaco riduce mortalità del 35%

Vespe Samurai per difendere il raccolto, la nuova strategia italiana – VIDEO

Uno dei nemici più agguerriti dei coltivatori sono le cimici, in particolare le cimici asiatiche. Questi insetti si cibano del raccolto con una voracità che ha pochi altri confronti in natura. La loro adattabilità, la velocità con cui si riproducono ed il loro numero sono un incubo.

Le vespe samurai sono la risposta a tutti questi problemi. Gli insetti in questione, infatti, attendono che le cimici abbandonino il nido per agire in silenzio. Depongono le loro uova nelle uova delle cimici, cosicché i piccoli di vespa mangino i piccoli di cimice prima di nascere. Così facendo abbassano drasticamente il numero delle cimici, permettendo agli agricoltori di subire molti meno danni.

LEGGI ANCHE —> Vasco Rossi, svelata l’identità di Silvia: “Di lei, ho un’immagine tutta mia”