Tensione Coree, Kim Jong-un fa esplodere ufficio di collegamento 

Tensione Coree, un’enorme esplosione si è registrata alle 14.50 dell’ora locale. Si trattava dell’ufficio di collegamento Nord-Sud, distrutto direttamente dal dittatore Kim Jong-un. Ecco perché.

corea del nord
 (Getty Images)

Altissima tensione tra Corea del Nord e del Sud. Kim Jong-un è passato infatti dalle parole ai fatti, facendo letteralmente esplodere l’ufficio di collegamento tra i due Paesi asiatici. L’esplosione è avvenuta verso le 14:50 ora locale.

kim corea del nord

Tensioni coree, esploso ufficio di collegamento

La località rappresentava un punto di connessione e dialogo tra le due rappresentanze, ancora in pieno conflitto dal 1953 a oggi dal momento che, ufficialmente, non è stato mai raggiunto un accordo di pace tra le parti.

La replica da Seul non si è fatta attendere: “Risponderemo con fermezza a ogni tipo di provocazione”. Il motivo dell’attacco è scaturito dai disertori che dalla zona meridionale hanno inviato materiale di propaganda verso quella settentrionale. “Questa gentaglia e coloro che l’hanno nascosta pagheranno a caro prezzo”, ha avvisato il leader della Nord Corea.

Potrebbe interessarti anche —–> Premi Oscar, cerimonia rinviata causa coronavirus: la nuova data

“I nostri militari stanno monitorando da vicino i movimenti delle forze armate nordcoreane, 24 ore su 24. Se faranno qualche mossa avventata o provocatoria, risponderemo con decisione”, ha avvertito il Ministero della Difesa di Seul. Tensione Coree alle stelle.

Leggi anche —-> Cina, scontro militare con l’India: tre soldati hanno perso la vita