Ascoli Piceno: arrestato infermiere per omicidi nelle Rsa

Ascoli Piceno: l’accurata indagine dei Carabinieri ha incastrato un infermiere, reo di aver ucciso otto pazienti di una casa di riposo di Offida.

Arrestato infermiere ad Ascoli Piceno (Pixabay)

Ascoli Piceno: gli omicidi in questione sono avvenuti tutti tra il 2017 e il 2019, quando l’infermiere sotto accusa prestava servizio presso l’Rsa. Come riporta Tgcom24, all’interno della casa di riposo di Offida, nell’arco di due anni, sono stati 8 gli omicidi complessivi, per mano dell’infermiere, tutti ai danni degli anziani ospiti della struttura.

Come leggiamo dalla fonte, la svolta, nelle indagini, è avvenuta solo recentemente, quando il nucleo investigativo di Ascoli Piceno ha dato il via a una delicata operazione per incastrare l’infermiere. Le indagini si sono avvalse della collaborazione tra i militari della compagnia di San Benedetto del Tronto e quelli della stazione di Offida.

Leggi anche >>> Londra, proteste per l’omicidio di Floyd: imbrattata statua di Churchill

Ascoli Piceno: era stato l’infermiere a uccidere 8 pazienti

lentini badante
Carabinieri (photo Gettyimages)

L’infermiere, reo di aver ucciso gli otto anziani ospiti dell’Rsa di Offida, tra il 2017 e il 2019, è stato arrestato. Come riporta Tgcom24, gli inquirenti hanno confermato che l’infermiere in questione avrebbe ucciso i pazienti somministrando loro farmaci non previsti o, se previsti, in dosi eccessive.

L’operazione, da quanto si apprende, è avvenuta all’alba di oggi e, grazie al lavoro degli inquirenti, è stato possibile far luce su una questione molto delicata.

Intanto, arrivano confortanti notizie circa la situazione Covid-19 nel Piceno. Come riporta Il resto del Carlino, l’ultimo contagio, nella zona, risale al 16 maggio. Sono dunque quasi trenta giorni, ovvero circa due periodi di quarantena, che la situazione è sotto controllo nel Piceno. Stando a quanto riferisce l’Oms, questo arco di tempo può rappresentare la fine della pandemia, in una determinata zona.

Da quando ha avuto inizio la pandemia, nel Piceno si sono registrate 290 persone contagiate. Di queste, 13 hanno perso la vita e 275 sono guarite. Due persone, invece, sono in attesa del doppio tampone, per confermare la negatività.

Potrebbe interessarti anche: Ascoli, cocaina nelle ostie: nei guai Padre Alberto Bastoni

F.A.