Stati Generali, Conte rassicura gli italiani: “Non sprecheremo un euro”

Il Premier Giuseppe Conte parla a margine degli Stati Generali dell’economia, dove si sta decidendo il futuro dell’Italia. Le rassicurazioni al popolo

stati generali conte
Il premier Giuseppe Conte (photo Gettyimages)

Sono giorni cruciali per il futuro dell’Italia, che sta uscendo lentamente e faticosamente dall’emergenza economica causata dal Coronavirus. A Roma, presso Villa Pamphilj, sono in corso gli Stati Generali dell’economia, un assemblea nella quale sono presenti tutte le personalità di spicco della politica italiana, per discutere sulle prossime manovre da adottare per risollevare le sorti del Paese. Ad inaugurare il congresso è stato il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, che nelle prime parole rilasciate ai cronisti ha voluto rassicurare gli italiani: “Non sprecheremo un euro, non vogliamo soltanto ripristinare la normalità, ma rendere l’Italia migliore di quella che era prima della pandemia“. Il Premier ha affermato che “alcune risorse sono già a disposizione”, mentre per le altre bisognerà al più presto stabilire un piano per la redistribuzione.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Inchiesta sulle zone rosse, termina l’audizione di Conte

Stati Generali, Conte a Villa Pamphilj: si decide il futuro dell’Italia

stati generali conte
Roma, Villa Pamphili sede degli Stati Generali (Getty Images)

Sono giorni decisivi per il Governo e per l’intero Paese, alla prese con la delicata decisione su come impiegare le risorse in arrivo per risollevare l’economia. Risorse che comunque, come affermato dallo stesso Conte, non saranno subito a disposizione, visto che la maggior parte dei soldi arriveranno il prossimo anno. Il Premier tende una mano all’opposizione, invitandola a collaborare sul Recovery Fund e lasciando da parte l’ascia di guerra contro l’Unione Europea: “Vogliamo coinvolgerli, riconoscerò l’aiuto che ci sarà dato. In questo momento particolare dobbiamo lavorare con unità”. Sulla riforma fiscale: “Condividiamo tutti che il nostro fisco non è equo e va cambiato”.

LEGGI ANCHE >>> Covid-19, Conte: “L’Italia ha firmato un accordo per il vaccino”