Rapina a Castillejo, la scoperta sui malviventi

0
32

Rapina a Castillejo, emergono nuovi dettagli sull’identità dei malviventi. Non è stato un colpo casuale: sorpresa sull’identità dei malviventi. 

Rapina a Castillejo
Samuel Castillejo (Getty Images)

Samuel Castillejo non è stato rapinato da due malviventi qualsiasi, ma da due esperti di primissima categoria. Lo rivela La Repubblica che fornisce ulteriori aggiornamenti in merito.

Rapina Milan
(Getty Images)

Rapina a Castillejo, nuovi dettagli sui malviventi

I due rapinatori, napoletani, sono infatti dei professionisti giunti dalla Campania proprio con l’intento di un gran colpo per poi tornare a casa. Il quotidiano fa anche i nomi: si tratta di Gioacchino Esposito di 31 anni e Giovanni Nasti di 42 anni, entrambi residenti a Napoli e con diversi precedenti.

Entrambi sono stati fermati ieri dalla polizia stradale di Arezzo presso l’area di servizio Bettolle dell’autostrada A1, proprio mentre il calciatore era ancora in questura per sporgere denuncia. Da lì è giunta la foto per il confronto e la conferma dell’atleta che ha potuto così riavere il suo rolex da 80.000 sottratogli.

Potrebbe interessarti anche —–> Fase 3, lunedì tornano calcetto e sport di squadra. Ma non le discoteche

Gli agenti hanno inoltre deciso di perquisizione una casa di Brugherio, considerata come il possibile covo dei due delinquenti. Ipotesi di fatto confermata, dato che lì hanno trovato delle armi utilizzate per i diversi colpi. L’abitazione è di una donna, una 41enne di Salerno amica di uno dei due uomini, denunciata ora per favoreggiamento.

https://www.youtube.com/watch?v=WWS6p69puww

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui