Fase 3 piscine, le regole aggiornate per la ripresa in tutta Italia

Con la fase 3 si potrà tornare anche nelle piscine, seguendo i dovuti accorgimenti. Sono uscite le linee aggiornate per la ripresa delle attività

fase 3 piscine
Fase 3, linee guida aggiornate per le piscine (Getty Images)

Da ormai qualche settimana, l’Italia è entrata ufficialmente nella fase 3. Gradualmente, molte delle attività lavorative e non stanno riaprendo al pubblico, con le dovute precauzioni e misure di sicurezza. Con l’arrivo dell’estate e delle temperature calde, anche le piscine sono pronte a riprendere con le attività, seguendo alcune regole di prevenzione.

Sono uscite, infatti, le linee guida aggiornate che gli stabilimenti dovranno rispettare per poter riaprire ai clienti, sia per quanto riguarda le vasche artificiali che quelle dei parchi giochi. Come ormai di consueto, all’ingresso è consigliato misurare la temperatura corporea delle persone che, se supererà i 37,5 gradi, non permetterà loro di avere accesso alla piscina. Diventa obbligatoria la presenza di dispenser con gel disinfettante per le mani all’entrata e negli spogliatoi, dove bisognerà distanziare gli armadietti.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Fase 3 discoteche: le regole per la riapertura in tutta Italia

Fase 3 piscine, le regole in acqua

fase 3 piscine
Dovranno essere rispettate da bagnanti e stabilimenti (Getty Images)

Le linee guida che le piscine dovranno rispettare per la fase 3 sono molte, e varranno sia per gli stabilimenti stessi che per la clientela. Fondamentale sarà garantire il distanziamento sociale attraverso percorsi preferenziali, sia per le aree di ingresso/uscita che per le aree solarium e verdi. L’acqua nelle vasche dovrà essere sottoposta a controlli chimici e microbiologici costantemente, in modo da verificarne l’idoneità.

Per utilizzare scivoli, toboga e vasche torrente, gli stabilimenti dovranno essere provvisti di indicatori di affollamento, parametri dell’acqua nei limiti e percorsi che garantiscano il distanziamento sociale.

Le regole per i bagnanti, invece, saranno molto simili a quelle già in vigore anche prima dell’emergenza Coronavirus. Bisognerà farsi una doccia prima di entrare in vasca, utilizzare obbligatoriamente la cuffia e non sputare, urinare o soffiarsi il naso in acqua. Per i bambini più piccoli, inoltre, è consigliato far utilizzare dei pannolini contenitivi. È ovviamente vietato organizzare eventi, feste e manifestazioni dove non è possibile far rispettare le distanze di sicurezza.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Coronavirus, astrologo 14enne lo aveva previsto: nuova terribile profezia