Roma, 14enne morto investito: automobilista positivo al test della droga

Mattia Roperto, così si chiamava il ragazzino di 14 anni morto dopo essere stato investito da un automobilista a Roma nella zona dell’Infernetto

incidente enna

Tragedia nella zona Infernetto a Roma dopo che ieri sera intorno alle 22 un ragazzo di 14 anni è stato investito a pochi metri dalla scuola Mozart in via Francesco Cilea. Il giovane, purtroppo, è morto sul colpo mentre il conducente dell’auto, un 22 enne, è risultato positivo al test della droga. E’ stato quindi arrestato per omicidio stradale. Mattia Roperto, così si chiamava la giovane vittima, era uscito con alcuni suoi amici per festeggiare la fine dell’anno scolastico.

Roma, le dinamiche dell’incidente all’Infernetto

serramanna

Secondo le ricostruzioni degli agenti del Gruppo Tintoretto della Polizia Locale di Roma Capitale, il minorenne era sulle strisce pedonali quando è stato travolto dalla Peugeot 108. Il conducente avrebbe proseguito il cammino per altri trenta metri terminando davanti l’ingresso della scuola Mozart. Sull’asfalto non sono stati trovati apparenti segni di frenata.

Oltre ai compagni, in giro con lui, appena si è consumata la tragedia sono scesi in strada residenti del luogo ed i genitori. L’ambulanza ha fatto di tutto per rianimarlo una volta accorsa sul posto, ma tutti i tentativi sono stati vani.

L’ho baciato che aveva ancora la bocca aperta. Gli avevo messo l’apparecchio. Ma ora cosa importa? Aveva 14 anni, una vita davanti e me lo hanno portato via così. Adesso io come faccio?!”, queste le prime strazianti parole della madre.

LEGGI ANCHE—> Torino, commercialista ucciso con 5 colpi di pistola nella sua auto