Covid-19 Brasile, Bolsonaro ordina lo stop alla pubblicazione dei dati

Il Presidente del Brasile Jair Bolsonaro impone lo stop della pubblicazione dei dati sui contagi e morti di Covid-19. Sito del Ministero della Salute oscurato

covid brasile Bolsonaro
Jair Bolsonaro (photo Gettyimages)

Continua il grande caos in Brasile, che con quasi 700mila casi è il secondo Paese al più colpito dal Covid-19, dietro agli Stati Uniti. In queste ore sta facendo molto discutere la decisione del Presidente Jair Bolsonaro di oscurare il sito del Ministero della Salute brasiliano e di non diffondere più pubblicamente tutti i dati sui contagi e sui decessi da Coronavirus. Secondo quanto riportato dal quotidiano dello Stato sudamericano ‘Globo‘ il governo vorrebbe rivedere il metodo con cui vengono conteggiati i casi positivi e le morti, perché “manipolati e fantasiosi“. Secondo lo stesso Bolsonaro “i dati cumulativi non dicono la verità sulla situazione del Paese, stiamo cercando di migliorare la comunicazione e la conferma delle diagnosi“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus, Brasile: Bolsonaro minaccia l’uscita dall’Oms

Covid-19, Brasile secondo Paese con più contagi. Il presidente Bolsonaro: “Dati non realistici”

covid Brasile Bolsonaro
Brasile, il coronavirus crea il caos: crisi politica e contagi record (Foto: Getty)

Da ieri il Brasile non pubblica più i dati ufficiali su contagi e morti da Covid-19. La scelta è stata voluta dal Presidente Bolsonaro, che ritiene non realistici i numeri finora emersi nel Paese del Sud America. Ovviamente questa mossa ha creato grandi polemiche e dure reazioni da parte degli esponenti delle autorità sanitarie dei governi di alcuni Stati delle federazione. “Il tentativo autoritario, insensibile, disumano e antietico di rendere invisibili i morti di Covid-19 non avrà successo” protesta il Consiglio Nazionale dei ministri della salute. I clima è molto teso in Brasile, ma nel frattempo, fino a che le statistiche sono state rese pubbliche, si contano 36mila morti, il terzo numero più alto al mondo.

LEGGI ANCHE >>> Coronavirus, situazione tragica in Brasile: superata l’Italia nel numero dei decessi