Come utilizzare iPad e iPhone come webcam per il computer

Può capitare di dover fare una videochiamata o una conference call con un computer sprovvisto di videocamera. Ecco allora come utilizzare il vostro iPhone come webcam.

apple
Apple iPhone (photo Pixabay)

La pandemia di Coronavirus e il conseguente smart working hanno fatto scoprire a molte persone la potenza delle applicazioni per le videoconferenze. Tante le applicazioni dedicate, da Zoom a Skype a Teams. Uno strumento, tanto per il lavoro quanto per lo svago, che probabilmente entrerà a far parte delle abitudini digitali di numerosi utenti.

Per effettuare una videochiamata tuttavia è fondamentale avere una cosa: la webcam. Sebbene la maggior parte dei laptop dispongano di una videocamera “di serie”, questo non sempre è vero per i computer fissi, così come per quelli un po’ più datati. Con pochi semplici passaggi però è possibile trasformare in webcam i device targati Apple.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Zoom vola con il Coronavirus: moltiplicati per 30 gli utenti in tre mesi

I trucchi per utilizzare l’iPhone come webcam senza fili

iPhone SE Apple
iPhone, c’è una falla nella mail (Getty Images)

Per prima cosa è necessario scaricare sul proprio telefono, attraverso l’App Store ufficiale, l’applicazione chiamata EpocCam. Per farlo è necessario avere il sistema operativo, iOS, aggiornato alla versione 10.3 o successiva. Fatto ciò sarà necessario andare sul sito dello sviluppatore e scaricare i driver adatti al proprio computer, disponibili per Windows 10 e MacOS.

Il gioco è fatto, a questo punto l’unica cosa necessaria è che computer e iPhone si trovino sulla stessa rete Wi-Fi o LAN. Tutto ciò che va fatto è infatti lanciare l’app sul telefono e successivamente il software per la videoconferenza sul computer. Andando nelle impostazioni sarà ora possibile selezionare EpocCam come webcam da utilizzare.

L’applicazione è scaricabile gratuitamente, ma con alcune limitazioni. Ad esempio un limite alla risoluzione e l’impossibilità l’iPhone anche come microfono, funzioni che diventano disponibili nella versione Pro a pagamento (7.99 €). Una guida dettagliata, realizzata dal sito americano The Verge, per risolvere alcuni dei problemi più comuni (e alcune alternative) è consultabile a questo link.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> iPhone, in arrivo l’app con la carta di identità elettronica: come funziona