CONDIVIDI

Tragico episodio a Bologna, dove a causa di un incidente motociclistico ha perso la vita un 27enne. L’uomo, di origini cosentine, era residente in zona.

Bologna incidente
Drammatico incidente nel bolognese, perde la vita un ragazzo (Websource)

Un semplice giro in moto sulla statale della Futa finito in tragedia. E’ questa la notizia che nella giornata di ieri ha sconvolto Bologna, dopo che un ragazzo ha perso la vita dopo un incidente con la sua motocicletta. Il tutto è avvenuto intorno alle ore 16 del 2 giugno.

Come detto, per il ragazzo sembrava un giro in moto come tanti altri, con il 27enne che era uscito, lungo la statale Futa in località Zula nel Comune di Pianoro, sull’Appennino in provincia di Bologna. Secondo le indiscrezioni riportate dalle forze dell’ordine, il ragazzo era di origine cosentine ma da tempo era residente in zona. Andiamo quindi a scoprire la dinamica dell’incidente che ha spezzato al vita al ragazzo.

Bologna, incidente mortale per un 27enne: la dinamica

Bologna incidente
La dinamica dell’incidente mortale nel bolognese (photo Gettyimages)

Secondo le notizie riportate dalle autorità di zona, ad aver perso la vita è Pasquale Cesario, ragazzo di origini calabresi nato a Castrovillari, in provincia di Cosenza. Il ragazzo aveva una spiccata passione per i motori ed era solito mettersi in sella sulla sua Honda Hornet 600. Nella giornata di ieri, per cause ancora incerte, ha perso il controllo della sua motocicletta, andando a sbattere contro il guard rail.

In zona, molti appassionati di moto sono soliti ritrovarsi proprio sulla statale della Futa. Secondo la prima ricostruzione delle forze dell’ordine, il ragazzo avrebbe perso il controllo della propria motociclletta, concludendo la sua corsa contro il guard rail, ad alta velocità. L’imptatto non ha lasciato scampo al 27enne, che purtroppo ha perso la vita durante il trasporto in ospedale. Infatti a niente sono serviti i soccorsi del 118, che è prontamente intervenuto in zona.

L.P.

Per altre notizie di Cronaca Italiana, CLICCA QUI !