CONDIVIDI

Tragedia a Brescia, dove c’è stato un crudele omicidio. Un uomo ha ucciso un suo amico a colpi di roncola dopo una lite: il motivo

omicidio bergamo
Omicidio a Bergamo, uccide amico con la roncola (Pixabay)

Terribile omicidio nella notte tra lunedì e martedì a Esine, nella Vallecamonica, in provincia di Brescia. Vincenzo Arrigo, un uomo di 59 anni, è stato assassinato da un suo amico, Bettino Puritani di 53 anni, a colpi di roncola al termine di una lite scaturita per futili motivi. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri di Esine ed il nucleo investigativo della provincia di Brescia, per accertare lo svolgimento dei fatti ed effettuare i rilievi del caso. Dalle prime ricostruzioni sembra che la vittima fosse stata allontanata dalla proprio famiglia a causa di maltrattamenti e che stesse scontando gli arresti domiciliari a casa dell’aggressore. Dopo una lite per futili motivi, il 53enne ha preso la roncola ed ha ucciso brutalmente Arrigo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Omicidio a Roma: ex guardia giurata spara alla moglie e si uccide

Omicidio a Brescia, amico ucciso a colpi di roncola dopo una lite per futili motivi

omicidio brescia
L’arma del delitto di Brescia è una roncola (getty Images)

E’ terminata in tragedia la lite tra due conoscenti e conviventi, molto probabilmente con problemi mentali. L’uomo ucciso, infatti, era stato condannato agli arresti domiciliari dopo aver maltrattato i componenti della propria famiglie e stava scontando la pena nell’abitazione del suo esecutore. Così il Puritani ha preso l’arma da taglio, una roncola usata generalmente in agricoltura, per togliere la vita all’amico. I Carabinieri, giunti sul luogo del delitto, hanno trovato l’assassino ancora sporco di sangue e l’arma dell’omicidio.

LEGGI ANCHE >>> Omicidio a Bergamo, uccisa a calci e pugni: trovato il colpevole