CONDIVIDI

20 vittime di una slavina in India, la maggior parte sono bambini

India slavina
(Getty Images)

Un tempo metereologico per nulla favorevole, tre giorni di piogge premonsoniche che hanno portato ad uno smottamento del terreno. La slavina creatasi ha portato ingenti danni in un villaggio nello stato dell’Assam. Nella valle di Barak, un villaggio è stato letteralmente raso al suolo, causando 20 vittime di cui la metà sono bambini.

Il Ministro delle Foreste Parimal Suklabaidya, ha affermato che quella della valle di Barak non è l’unica tragedia di questi giorni. Altre 9 persone hanno perso la vita, oltre alle 200 mila abitazioni devastate, e col raccolto di oltre 2.600 ettari perso.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE > > > Ecuador, attacco alla sede Tv di Teleamazonas: la situazione

Superciclone Amphan, India e Bangladesh in ansia

Ciclone Amphan
Superciclone Amphan, India e Bangladesh in ansia: gli aggiornamenti (Foto: Getty)

La super tempesta sta per approdare tra la città di Digha, nello stato del Bengala Occidentale dell’India e l’isola di Hatiya, in Bangladesh, vicino ai Sundarbans, ha detto il dipartimento meteorologico in un post su Twitter.

Sundarbans sono un gruppo ecologicamente fragile di isole pianeggianti sparse in India e Bangladesh, noto per le foreste di mangrovie e la fauna selvatica rara, compresa la tigre del Bengala in via di estinzione.

Il ciclone Amphan è destinato a mostrare tutta la sua forza devastatrice nelle prossime ore, portando forti venti e forti piogge nella regione costiera dell’India e del Bangladesh. Prima dello sbarco, il Bangladesh ha evacuato 2,2 milioni di persone e l’India ne ha trasferite più di 430.000.