CONDIVIDI

Roma, Tevere pieno di pesci di varie dimensioni che sono già deceduti o che stanno lottando tra la vita e la morte. E’ allarme. 

Roma Tevere pesci morti
Roma Tevere pesci morti (via Youtube)

A causa del Covid-19 tantissime delle nostre abitudini sono cambiate in modo impensabile fino a poco fa. Si è smesso di uscire, di stare insieme, di fare delle passeggiate. Il lockdown e la quarantena hanno messo il lucchetto a tante attività produttive importanti per il Paese, ed infatti stiamo soffrendo tutti e non poco. Un’altra cosa che ha fatto il coroanvirus è farci riflettere sull’impatto che abbiamo ogni giorno sulla natura e sugli animali. Durante la quarantena, infatti, ogni giorno si vedevano sui social video di cervi che camminavano per zone fino a pochi giorni prima intensamente popolate. Erba e verde crescere dove si pensava fosse impossibile, addirittura degli squali e dei pesci marini avvicinarsi alle coste e ai canali delle città più grandi.

LEGGI ANCHE —-> Covid-19, nuove linee guida dell’Oms per eventi all’aperto e raduni di massa

Roma, Tevere pieno di pesci morti: è allarme – VIDEO

Ora però l’uomo è tornato a fare quello che ha sempre fatto e la natura pare starsene già accorgendo. Nel peggiore dei modi. Potrebbe essere stato proprio l’intervento umano a causa quello che sta pietrificando tutti i romani. In queste ore infatti, riporta Repubblica, in alcuni tratti del Tevere sono stati filmati dei pesci morti o semimorti ammassati. Gli animali sembrano essere avvelenati o ammalatisi in qualche modo e non riescono più a lottare contro la corrente, a muoversi, a vivere. Nelle prossime ore ci saranno delle analisi e delle indagini approfondite per comprendere cosa sia accaduto al fiume e ai suoi pesci. La pista più concreta porta ovviamente all’uomo.