CONDIVIDI

L’attore Massimo Ghini annuncia a sorpresa: “Se dovesse servire, sono pronto a candidarmi a sindaco di Roma, abbiamo bisogno di cambiare”

massimo ghini sindaco roma
Massimo Ghini parla del sindaco di Roma (Getty Images)

Massimo Ghini, attore e regista romano, ha fatto annuncio a sorpresa, in un’intervista rilasciata ad ‘Adnkronos‘: “Se serve, sono pronto a candidarmi come sindaco di Roma. E’ lui stesso, però a precisare che si tratta soltanto di una provocazione: “Ci vuole un candidato vero, che abbia a cuore la città e che sappia stimolare al meglio l’anima dei romani, con un grande senso di responsabilità. Se non si trova, allora potrei candidarmi io“.  Il 65enne, famoso per aver girato molti film comici, tra cui anche i classici ‘cinepanettoni‘ con Christian De Sica, non è però nuovo agli ambienti della politica. “Sono stato segretario comunale e per 15 anni segretario del sindacato, oltre che nel CdA della Festa del Cinema. Tutte responsabilità senza scopo di lucro“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Riaperture cinema, per l’Anec il protocollo del governo è irricevibile

Massimo Ghini, la provocazione: “Mi candido come sindaco di Roma”. L’attacco a Virginia Raggi

massimo ghini sindaco roma
Massimo Ghini (Getty Images)

“A Roma da anni ci sono molti problemi – ha proseguito Ghini – e ora con la pandemia è un disastro a livello economico. Io sto lavorando per riorganizzare la sinistra, ho fiducia nel segretario del Partito Democratico. La sinistra deve essere capace di tirar fuori un candidato di grande carisma che abbia voglia di sacrificarsi”. Poi l’attacco alla prima cittadina in carica della Capitale Virginia Raggi: “Traspare chiaramente la volontà e il bisogno di cambiare, mi preoccupa una sua eventuale rielezione. Ci devono essere motivazioni molto importanti per ricandidarsi di nuovo”. Infine lattore lancia una dura critica a tutto il Movimento 5 Stelle: “Vanno avanti solo a dichiarazioni e slogan. Io so far ridere nei miei film, ma loro non dovrebbero farci ridere”.

LEGGI ANCHE >>> Ostia, dura contestazione per la sindaca Raggi: “State facendo le passerelle”