Serie A, il 20 giugno riprende il campionato: ci sono anche piano B e C

0

Serie A riprende il 20 giugno, è quello il giorno in cui il campionato di calcio ripartirà. Una decisione che sta facendo impazzire i tifosi di tutto il mondo. 

Serie A riprende
Serie A riprende 20 giugno (getty Images)

Il Ministro Spadafora ha parlato con il Presidente Conte, ora la decisione è stata presa. Il mese prossimo ci sarà la ripresa ufficiale del campionato, una notizia che sta facendo impazzire milioni di appassionati e di tifosi di calcio. Il Ministro dello Sport ha avuto un colloquio decisivo con il Presidente Conte e, mentre la Fase 2 diventa sempre più una realtà, si è deciso di parlare della ripresa del campionato.

In queste settimane di pausa le polemiche erano fioccate e c’è stata tantissima tensione per quanto concerne le decisioni finali sulla classifica. Alcuni optavano per lasciare tutto com’era, altri pensavano a dei playoff. Alla fine la situazione ha portato tutti a scegliere nella ripresa del campionato.

LEGGI ANCHE —> Ufficiale, in Inghilterra riparte la Premier League: c’è la data

Serie A, il 20 giugno riprende il campionato: ci sono anche piano B e C

Ad annunciare la ripresa del campionato, ormai imminente, è stato il ministro Spadafora. Il 13 giugno e il 17 dovrebbero essere invece i giorni in cui si disputeranno della Coppa Italia.  Questo aspetto però, ad ora, è soltanto un’ipotesi, una possibilità, non ancora una certezza matematica.

A differenza della ripresa del campionato che, invece, è stabilita per il 20 giugno. La Serie A riprenderà quel giorno, sabato 20 giugno, quando si rivedranno in campo i tanti campioni ed eroi che ci piace seguire ogni anno. Di sicuro sarà un finale di campionato molto particolare, essendo il clima particolarmente caldo e questa improvvisa pausa deleteria per la forma fisica.

Piano B e piano C

Spadafora ha poi ammesso che  “La Figc mi ha assicurato che esiste sia un piano B, cioè play-off e play-out, che un piano C, cioè la cristalliazzazione della classifica”, riporta il Corriere dello Sport.

Le parole di Spadafora

Vincenzo Spadafora

Vincenzo Spadafora, Ministro dello Sport, è intervenuto ai microfoni di Tv Luna in merito alla situazione: “Avevo sempre rassicurato che il calcio come gli altri sport sarebbe potuto partire in sicurezza e nel rispetto delle regole.

Ci sono le condizioni per ripartire al 20 giugno, un segnale importante per tutto il paese. Se dovessero esserci problemi in merito alla situazioni sanitaria, la FIGC sara’ pronta a capire come concludere il campionato.

Sono contento che si sia trovata una decisione sulla ripartenza all’unanimità. Chi mi ha dipinto come avversario del calcio, ha sbagliato. Ho voluto tutelare la salute di tutti coloro che ruotano attorno al calcio e dedicarmi anche a tutti gli altri sport”.

LEGGI ANCHE —> Lutto nel giornalismo: è morto Eugenio De Bellis, noto volto della Rai

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui