Covid-19, Tarro : “Asintomatici non infettano, mascherina non serve”

Covid-19, il virologo Giulio Tarro di nuovo controcorrente: “Gli asintomatici non possono infettare, la mascherina non serve”

covid Tarro
Giulio Tarro (photo screenshot da Twitter)

Sono passati 3 mesi dai primi casi di Covid-19 in Italia, ma gli esperti continuano a darci opinioni diametralmente opposte. Se da una parte ci sono i più famosi virologi che abbiamo imparato a conoscere in questo periodo in tv, che invocano la massima prudenza per evitare il rischio di una nuova epidemia, c’è anche qualche voce fuori dal coro. Giulio Tarro, ad esempio, è uno di quelli che è andato sempre contro le indicazioni della comunità scientifica. Nelle ultime esternazioni l’82enne medico e ricercato re siciliano ha affermato a ‘Radio Punto Nuovo‘ che “i positivi asintomatici non infettano e che la mascherina non serva all’aria aperta“. 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus, è scontro tra virologi: Burioni querelato da Tarro

Covid-19, Tarro controcorrente: la sua teoria sugli asintomatici e sull’uso della mascherina

covid tarro
Mascherine presto anche al tabaccaio (photo Pixabay)

Dunque, secondo Tarro, il pericolo di trasmissione del Coronavirus non arriverebbe dai portatori sani, ovvero coloro che sono positivi ma asintomatici. “Un recente studio pubblicato su PubMed riporta di un esperimento effettuato: una persone positiva al Covid-19 ma asintomatico è stato a stretto contatto con 450 soggetti sani. Nessuno di essi si è infettato“. Sull’uso della mascherina il virologo, che contribuì negli anni 70 a scoprire il “male oscuro” di Napoli in quel periodo, dice la sua: “Sono utili solamente per i chi è già contagiato e per gli operatori sanitari. All’aria aperta poi non solo non servono, ma sono dannose per anziani, bambini e sportivi”. Tarro è ottimista sull’andamento dell’epidemia in Italia: “Il caldo è un nostro alleato, in estate non avremo più il virus, i raggi ultravioletti aiuteranno ad ucciderlo. A ottobre ne riparleremo, ma ora possiamo ripartire tranquilli”.

LEGGI ANCHE >>> Coronavirus, Bassetti: “I catastrofisti negano che si sia indebolito”