Coronavirus, Ilaria Capua: “Seconda ondata potrebbe essere evitata”

Coronavirus: la virologa Ilaria Capua, nell’ambito di un’intervista rilasciata a “Di martedì”, si espressa sulle concrete possibilità di una “seconda ondata”.

Ilaria Capua
Covid, parla Ilaria Capua (photo screenshot da Instagram)

Coronavirus: la virologa Ilaria Capua si è espressa in merito alla possibilità che possa verificarsi una “seconda ondata”. Come riporta Il Tempo, la virologa, intervenuta alla trasmissione di Floris, ha fatto sapere che una seconda ondata significherebbe che il virus va ad instaurarsi tra “le maglie” che noi stessi abbiamo posto contro la sua circolazione.

Per cui, come la stessa virologa dell’Università della Florida fa intendere, se continuiamo ad osservare dei comportamenti idonei, mantenendo dunque le distanze di sicurezza e lavando spesso le mani, potrebbe anche non esserci una seconda ondata.

Leggi anche >>> Crisi Coronavirus, effetti devastanti sui giovani: i dati mondiali 

Coronavirus: Ilaria Capua parla delle possibilità sulla seconda ondata

Fase 2
Coronavirus, (Getty Images)

Nell’ambito della stessa intervista, come riporta Il Tempo, la virologa ha anche espresso la sua opinione circa le possibilità che il caldo possa abbattere il virus. Ilaria Capua ha fatto notare che il virus non scompare con il caldo, ma “si indebolirà solo se il suo motore inizierà a circolare diversamente”.

La virologa ha anche esplicato una tematica molto importante durante l’intervista a “Di martedì”. La tematica toccata riguarda il virus e la sua propagazione in ambienti più inquinati. In riferimento al discorso sulla situazione che stava e sta attraversando la Lombardia, la virologa ha spiegato che il Covid-19 è una malattia “condizionata” ed è molto più grave in città più inquinate. Ora, ciò che rimane da capire è quale sia l’inquinamento che causa più problemi: se “quello delle auto, delle caldaie, dell’agricoltura”. In base ai dati raccolti, bisognerà dunque riflettere sul miglior modo per investire sulla sanità.

Potrebbe interessarti anche: Coronavirus, nuovo picco di contagi e la Corea richiude i luoghi pubblici

F.A.