Insulti e minacce per la ministra Azzolina: ora è sotto scorta

La ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina è sotto scorta. La scelta è stata presa a seguito di minacce e insulti ricevuti sui social.

Ministro Istruzione Azzolina
La ministra dell’Istruzione Azzolina è ora sotto scorta (Foto: Facebook)

La ministra dell’Istruzione è sotto scorta. Come riporta La Stampa, è stato deciso di affidare la scorta a Lucia Azzolina da tre giorni, dopo i ripetuti insulti e le continue minacce ricevute sui social. Il Movimento 5 Stelle ha espresso tutta la sua vicinanza alla ministra mediante una nota scritta. La ministra, infatti, fino a questo momento non disponeva di una scorta, ma da tre giorni a questa parte viene costantemente seguita da uomini della Guardia di Finanza.

A prender parola sulla delicata questione, come riporta La Stampa, è intervenuta Bianca Laura Granato, senatrice del Movimento 5 Stelle e componente della commissione Istruzione al Senato. La ministra ha ricevuto insulti sessisti e ha diverso diverse minacce sui principali social, ha fatto sapere la senatrice.

Leggi anche >>> Scuola, Ascani: “Ultimo giorno insieme all’aperto si può!”

Lucia Azzolina sotto scorta: minacce per la ministra dell’Istruzione

Decreto Scuola
Lucia Azzolina (photo Gettyimages)

A seguito di numerose minacce e insulti sui social, la ministra dell’Istruzione è finita sotto scorta. Come riporta La Stampa, da tre giorni a questa parte, la ministra è seguita costantemente da uomini della Guardia di Finanza.

Mediante una nota scritta, tutto il Movimento 5 Stelle ha espresso la sua vicinanza a Lucia Azzolina, in questo momento di difficoltà. La nota vuole mettere in luce il clima che si è creato negli ultimi giorni intorno alla scuola, un clima, definito dal Movimento, “intollerabile e davvero gravissimo”. I messaggi di odio verso la ministra, sostiene tutto il Movimento, “sono davvero sconcertanti e tutto ciò è inammissibile”. Il M5S mostra piena solidarietà a Lucia Azzolina: “Non saranno queste vili minacce a intimidirci né tantomeno a fermarci”.

Potrebbe interessarti anche: Coronavirus, Azzolina: “Ritorno a scuola dipenderà dalla situazione”

F.A.