Covid-19, Liverpool-Atletico Madrid sotto accusa: almeno 41 morti

Covid-19, Liverpool-Atletico Madrid dello scorso marzo avrebbe provocato una strage. Sarebbero infatti 41 i morti colelgati a quella partita

Liverpool tifosi Coronavirus
Liverpool, strage tra i tifosi (Getty Images)

Covid-19, Liverpool-Atletico Madrid passerà forse alla storia non solo per l’impresa degli spagnoli ma anche per quello che ha provocato. Lo testimonia uno studio portato avanti da Edge Health, gruppo di ricerca che elabora dati per conto del servizio sanitario britannico. La partita giocata l’11 marzo scorso ad Anfield avrebbe infatti causato 41 morti registrate in Inghilterra il mese successivo.

I dati sono stati pubblicati oggi dal ‘Sunday Times’ che ha concluso una voluminosa inchiesta. Nel mirino i presunti ritardi del governo britannico nella gestione dell’emergenza Covid 19. Ma non  solo, perché quella partita, così come Atalanta-Valencia era stata a forte rischio annullamento. Poi però la Uefa, fidandosi anche delle decisioni prese dai rispettivi governi, ha dato il via libera ai match.

Atletico Madrid Liverpool Coronavirus
I tifosi dell’Atletico Madrid a Liverpool (Getty Images)

E invece quella partita, durata anche più del dovuto perché furono necessari i supplementari, è stata una vera bomba sanitaria. Ad Anfield Road quella sera c’erano infatti 52mila spettatori, senza nessun distanziamento. E circa tremila arrivavano dalla Spagna, Paese nel quale era già in vigore un blocco parziale.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus, Inghilterra vara piano “a colori”: a giugno ripresa totale

Covid-19, le partite della Champions League nel mirino per i contagi

Liverpool-Atletico Madrid era già finita nel mirino all’epoca, anche se nessuno poteva avere certezza di quello che sarebbe successo Il mese scorso ne aveva parlato Steve Rotheram, sindaco laburista dell’area metropolitana di Liverpool. “Trovo sia scandaloso se le persone hanno contratto il Coronavirus come risultato diretto di un evento sportivo. Anche perché noi crediamo che non avrebbe dovuto aver luogo. Questo ha messo in pericolo non solo quelle persone, ma anche il personale in prima linea del Servizio Sanitario Nazionale e altri nelle loro stesse famiglie che potrebbero averlo contratto”.

Il sindaco ha evidenziato come debba essere approfondito se alcune di queste infezioni siano dovute direttamente ai sostenitori dell’Atletico. Però è chiaro che quei tremila, senza nessun controllo, potrebbero aver portato il virus in Inghilterra. “Il Governo si deve assumersi la responsabilità di non averli bloccati prima”, aveva concluso il sindaco. Parole in parte condivise anche dal suo collega di Madrid, José Luis Martinez Almeida. Aveva ammesso che quella partita era stata un errore e doveva essere evitata.

Liverpool-Atletico Madrid sotto accusa per il contagio (Getty Images)

Stesso discorso per Atalanta-Valencia, giocata a San Siro il 19 febbraio scorso con circa 50 mila spettatori. La gara della squafta di Gasperini contro gli spagnoli è stata considerata come una delle possibili cause del contagio di massa in Lombardia.

Ma nell’inchiesta del ‘Sunday Times’ nel mirino sono finiti anche altri grandi eventi sportivi. Come le corse ippicche di Cheltenham, alle quali avevano assistito 60 mila persone. Oppure ancora la  gara Scozia-Francia del Sei Nazioni di rugby a Edimburgo, con 67 mila spettatori.