CONDIVIDI

Mory Kante è morto. Il famosissimo cantante di origini africane è scomparso poche ore fa per una malattia cronica. 

Mory Kante morto
Mory Kante è morto (via Getty)

Il famosissimo cantante africano Mory Kante è morto a causa di una brutta malattia cronica che lo ha stroncato a 70 anni. L’uomo doveva viaggiare per andare in Francia a farsi curare, ma a causa della situazione legata al COVID-19 non ha potuto viaggiare e la sua condizione si è aggravata in modo irreparabile. A confermalo è il figlio che a La Presse ha raccontato il retroscena, spiegando come il padre avrebbe dovuto andare in Europa per dei trattamenti speciali e per ricevere delle cure molto particolari.

LEGGI ANCHE —> Elezioni USA 2020, Sondaggi: Biden in vantaggio di 8 punti

Mory Kante è morto, non ha potuto curarsi a causa del Covid-19

Mory Kante è famoso in tutto il mondo per essere stato il primo africano a pubblicare un album che ha venduto più di un milione di copie in giro per il mondo. Il suo album, chiamato Akwaba Beach. Pochi anni dopo ha rimodernato dei movimenti di danza del suo Paese e della musica quando ha collaborato con il gruppo tedesco Hardfloor, creando l’album Yéké Yéké.

Nel 2014 Kanté si unì ad alcuni dei migliori musicisti africani – tra cui Tiken Jah Fakoly, Amadou & Mariam e il rapper Didier Awadi – per registrare il singolo di beneficenza Africa Stop Ebola. Il singolo ha venduto oltre 250mila copie.

LEGGI ANCHE –>  Calcio, è morto Gigi Simoni: l’ex allenatore dell’Inter aveva 81 anni