Catania, giro di tangenti e certificazioni false: sei medici in manette

Catania, giro di tangenti e certificazioni false: sei medici in manette. Seconda la Procura hanno realizzato cospicui profitti ai danni dello Stato. In totale sono 21 gli indagati

Carabinieri
Catania, giro di tangenti e certificazioni false: sei medici in manette (Foto: Getty)

I Carabinieri della Procura di Catania hanno scoperto un giro di tangenti e false certificazioni messe in atto tramite l’aiuto di sei medici compiacenti. Gli specialisti finiti in manette, consentivano la fruizione di indennità d’accompagnamento a persone che non ne avevano bisogno, creando un danno sostanzioso all’erario. Tra i sei, due sono finiti in carcere, tre sono stati posti agli arresti domiciliari, mentre ad uno è stata revocata la possibilità di esercitare e l’esclusione dell’albo.

Tra questi figurava anche Antonino Rizzo, reumatologo e medico di medicina generale conosciuto per essere stato il medico di Nitto Santapaola durante la latitanza, fatto per il quale venne poi assolto.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Catania, traffico droga ed armi: 25 arresti della Guardia di Finanza

Catania, giro di tangenti e certificazioni false: sei medici in manette

Arresti medici Catania
Catania, giro di tangenti e certificazioni false: sei medici in manette (Foto: Getty)

I reati contestati sono truffa, falsità ideologica commessa da pubblico ufficiale in atti pubblici, falsa perizia e frode processuale.

Venivano rilasciate delle false 104 e delle pensioni di invalidità a soggetti che non presentavano i requisiti necessari, il tutto in cambio di cospicue tangenti.

Come si legge da Repubblica, le investigazioni, spiegano dalla procura, sono state avviate anche grazie alla collaborazione di dirigenti dell’Inps di Catania.

Agli assisti veniva detto come comportarsi davanti alle commissioni mediche per ottenere in modo fraudolento la certificazione di invalidità. Per ottenere tale scopo i dottori fornivano anche presidi sanitari come sedie a rotelle, pannoloni o stampelle.

In totale sono stati riscontrati 12 casi di falsi invalidi che hanno coinvolto in totale 21 persone, finite fra gli indagati.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Siracusa, inchiesta falsi invalidi: 73 indagati tra Asp e INPS