CONDIVIDI

Coronavirus, tasso di mortalità nel mondo: la Svezia è al primo posto per la percentuale di decessi con 6,25 ogni milione di abitanti

Tasso di mortalità Svezia
Coronavirus, tasso di mortalità nel mondo: Svezia al primo posto (Foto: Getty)

La Svezia ha registrato il maggior numero di decessi pro capite per coronavirus in Europa secondo i dati di una ricerca condotta dall’Università di Oxford.

I numeri, riportati per la prima volta dalla Reuters, indicano che la Svezia ha registrato in media 6,25 decessi al giorno per milione di persone a causa del virus nell’ultima settimana.

Comparativamente, il Regno Unito ha registrato una media di 5,75 decessi al giorno per milione di persone nello stesso periodo di sette giorni, il Belgio in media 4,6, la Francia in media 3,49 e l’Italia in media 3.

Mentre il paese scandinavo ha registrato un numero di casi di SarsCov2 molto inferiore rispetto a paesi più popolati come l’Italia e la Germania, il suo bilancio delle vittime pro capite è tra i più alti al mondo.

Su questo ha inciso la decisione di non applicare un vero e proprio lockdown, nemmeno nei momenti di picco della pandemia. Il loro modello si basa sulla responsabilità personale e incoraggia i cittadini a rimanere a casa quando sono malati e a mantenere le distanze sociali quando sono in pubblico. La maggior parte delle aziende, dei ristoranti, dei bar e delle scuole sono rimaste aperte, anche se alla fine di marzo sono stati banditi incontri di oltre 50 persone.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus, l’allarme dell’esperto: i sintomi non passano mai

Coronavirus, tasso di mortalità nel mondo: la Svezia è al primo posto

Svezia coronavirus
Coronavirus, tasso di mortalità nel mondo: Svezia al primo posto (Foto: Getty)

Johan Giesecke, ex capo epidemiologo svedese, ora consigliere sanitario dell’Organizzazione mondiale della sanità, ha difeso la politica del proprio paese e ha affermato che i blocchi a livello nazionale ritardano semplicemente l’inevitabile numero di casi e decessi di coronavirus.

C’è molto poco che possiamo fare per prevenire questa diffusione“, ha scritto in un pezzo pubblicato da Lancet all’inizio di questo mese.

Un blocco potrebbe ritardare i casi gravi per un po’, ma una volta alleviate le restrizioni, i casi riappariranno“, ha scritto.

Reuters ha osservato che il bilancio delle vittime pro capite della Svezia nel suo complesso dall’inizio della pandemia era inferiore a quello di alcuni Stati, come il Regno Unito e l’Italia, che avevano introdotto misure restrittive.

Giesecke ha dichiarato a Business Insider che la controversa politica svedese non ha ancora avuto successo nel frenare l’epidemia di Covid-19, ma lo avrà in futuro.

Ha predetto che il conteggio dei casi della Svezia e il bilancio delle vittime continueranno a salire nelle prossime settimane, ma la situazione resta sotto controllo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Covid-19, arriva il test rapido in 30 minuti: ok per l’immissione sul mercato

Tutti gli aggiornamenti sul CORONAVIRUS sul nostro canale TELEGRAM >>> https://t.me/covid19LiveINEWS24