CONDIVIDI

Dura contestazione ad Ostia per la Raggi con il consigliere di CasaPuond, Luca Marsella, che inveisce contro la sindaca di Roma

Dure le contestazioni ricevute dalla sindaca di Roma, Virginia Raggi, durante la visita in un mercato pronto a riaprire ad Ostia. A capitanare la protesta, con al seguito diversi commercianti, è il consigliere di CasaPound al Municipio X, Luca Marsella, che inveisce pesantemente contro la donna. “E’ la tua ultima passeggiata perché Ostia non vi vuole, venite solo a fare passerelle”, tuona.

Poi le intima di non scendere dall’auto e ci vuole mezz’ora prima che, effettivamente, la sindaca venga scortata da alcuni agenti che, insieme alla consigliera Giuliana Di Pillo, hanno prima sedato gli animi.

LEGGI ANCHE—> Di Maio: “Turisti potranno venire in Italia dal 3 giugno!”

Ostia contesta la Raggi: il dissenso dell’Anpi e della comunità ebraica

Virginia Raggi

Dopo quanto accaduto, è prontamente arrivato il dissenso nei confronti di Marsella da parte dell’Anpi e della comunità ebraica a Roma.

“È l’ennesimo episodio di violenza che vede protagonista questo gruppo di squadristi. Ora basta, siamo arrivati ad un limite”, condanna in un comunicato l’associazione dei partigiani.

“La strumentalizzazione della crisi è un campanello d’allarme che ci obbliga a mantenere alta l’attenzione perché la violenza e l’impunità non trovino modo di imporsi”, segue a ruota Ruth Dureghello.

Ad ogni modo, sono ben noti gli attriti tra Casapound e la sindaca Raggi. Non è infatti la prima volta che si creano scontri pubblici tra le parti. Addirittura, lo scorso anno, nacquero polemiche molto pensanti quando la Raggi fece togliere la scritta “Casapound” dalla sede del movimento, stabile nel centro della Capitale.