CONDIVIDI

Fase 2, palestre dal 25 maggio e cinema dal 15 giugno. C’è anche questo nelle parole del premier Conte che ha anticipato tutte le prossime riaperture

Coronavirus Governo
Il premier Conte (Getty Images)

Italia Fase 2, palestre dal 25 maggio e cinema dal 15 giugno ma non solo. Nelle nuove parole del premier Giuseppe Conte c’è il succo delle date che scandiranno la vita in Italia almeno per le prossime quattro settimane. Con qualche certezza in più per i lavoratori di vari settori, ma anche per gli utenti.

Mascherine e distanza sociale sono la regola, ma intanto buona parte dell’Italia è pronta a rimettersi in moto anche se scaglionata. Vediamo, data per data, come ripartirà il Paese.

  • 18 maggio: sparisce l’obbligo dell’autocertificazione per tutti gli spostamenti
  • 18 maggio: riapertura, condizionata al rispetto delle regole per la sicurezza, riserata a diversa categorie. Via libera per ristoranti, bar, pizzerie, gelaterie, pasticcerie, pub. Ma anche per parrucchieri, barbieri, saloni di bellezza e centri estetici.
  • 18 maggio: riaprono anche i negozi per la vendita al dettaglio in tutte le categorie merceologiche.
  • 18 maggio: via libera alla circolazione nelle regioni e possibilità di incontrare anche gli amici, non solo più parenti e congiunti.
  • 18 maggio: riaprono gli stabilimenti balneari.
  • 18 maggio: tutti i club di Serie A, così copme gli altri sport di sqadra, potranno tornare ad allenarsi in gruppo.
  • 24 maggio: sempre rispettando le norme di distanziamento e sicurezza, via libera per le messe in chiesa.
  • 25 maggio: giorno di riapertura per le palestre, le piscine e i centri sportivi
  • 3 giugno: riapertura frontiere italiane per tutti i Paesi del’Area Schengen più Svizzera e Principato di Monaco, senza obbligo di quarantena dopo l’ingresso. Riaprono anche gli spostamenti tra le varie regioni italiane
  • 15 giugno: sarà il giorno della riapertura per cinema e teatri
  • 15 giugno: è la data scelta per la possibile apertyira dei Centri Estivi dedicati a bambini e ragazzi.
riapertura palestre
Riapertura palestre, c’è la data ufficiale (Pixabay)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Matteo Salvini protesta contro il governo: “Il 2 giugno in piazza a Roma”

Fase 2, Conte vuole rivedere rapporto con le Regioni e difende Arcuri

Dopo aver approfondito tutte le date utili per il ritorno alla normalitò dell’Italia, Giuseppe Conte ha anche affrontato altri temi. A cominciare da quello dell’economia devastata dalla pandemia: “Adesso non è  il momento di prendere fiato, non ci possiamo permettere di fermarci. Dobbiamo fare correre l’economia del nostro Paese. Ora ci dedicheremo senza tregua al decreto semplificazioni. L’obiettivo è chiaro, cioé rendere più rapidi e trasparenti alcuni passaggi amministrativi”.

Il premier ha convenuto che qualcosa deve cambioare anche nel rapporto tra Stato e Regioni: “Passata l’emergenza dobbiamo riflettere, valutare con tutte le forze politiche se e cosa possiamo migliorare in questo tema”. Strettamente collegato è anche il discorso delle oppozioni che hanno in calendario una manifestazione impirtante il prossimo 2 giugno. Secondo Conte sono ovviamente libere e lui non si permette di sindacare le loro scelte. E comunque non è questo il momento di commentare tentativi di spallate al governo.

Covid plasma salvini governo
Matteo Salvini il 2 giugno in piazza (Getty Images)

Infine ha ancticiopato che nei prossimni giorni partirà la sperimentazione della App ‘Immuni’ che tabnto ha fatto discutere- E ha difeso pubblicamente il commissario, Domenico Arcuri: “Prima di valutare il suo operato, inviterei a porsi nelle sue condizioni. A ripercorrere il lavoro che ha dovuto fare fin dall’inizio, quando in tutto il mondo si è scatenata una pandemia ed era pressoché impossibile procacciarsi una partita di mascherine…Quello che ha fatto Arcuri è chiaro e trasparente”.