L’Italia riapre le frontiere all’Europa dal 3 giugno: arrivi senza quarantena

L’Italia, dal prossimo 3 giugno, dovrebbe riaprire le frontiere con il resto dei paesi dell’Europa per riavviare il flusso turistico in attesa dell’estate

L’Italia è pronta a riaprire le frontiere con tutti i paesi d’Europa dal prossimo 3 giugno. Nel decreto, il quale dovrebbe uscire nelle prossime ore, dovrebbe essere prevista la possibilità di entrare nel nostro paese da parte delle nazioni dell’area Schengen tra cui Monaco e Svizzera. Inoltre, per coloro che oltrepasseranno i confini, non ci sarà l’obbligo di quarantena per 14 giorni.

Questa misura avrebbe l’obiettivo di dare lustro al flusso turistico in vista di quella che sarà l’estate, in arrivo a breve. Già nei giorni scorsi il premier Conte aveva fatto capire che quest’estate ce la godremo, anche se con delle precise misure per evitare che la situazione degeneri.

LEGGI ANCHE—> Coronavirus, rimborsi obbligatori per i viaggi: UE avverte l’Italia

Apertura delle frontiere in Europa, la Commissione Europea in fase di valutazione

Vacanze Coronavirus

La stessa Commissione Europea si sta occupando di coordinare la riapertura dei confini di tutti i partner dell’Unione Europea. L’Ecdc, Agenzia Ue per le malattie, invece si occuperà di mappare il territorio europeo e bloccare il flusso degli spostamenti tra quelle aree che sono ad alta densità di contagio.

Tornando all’apertura delle frontiere, ci si aspetta che, oltre all’Italia, anche gli altri paesi dell’Ue riaprano dal prossimo 3 giugno. Per quel che riguarda, invece, le frontiere esterne, esse resteranno chiuse almeno fino al 15 giugno. A metà del prossimo mese la Commissione europea deciderà se levare il blocco o se prolungarlo.

Coronavirus, rimborsi obbligatori per i viaggi: UE avverte l’Italia