CONDIVIDI

Coronavirus, rimborsi o voucher diventano obbligatori per tutte le agenzie di viaggio che stanno ricevendo domanda di annullamento delle prenotazioni. 

Coronavirus, rimborso viaggi
Coronavirus, rimborso o voucher per i viaggi (via Pixabay)

Il coronavirus ha senza dubbio colpito il Paese sotto tutti i punti di vista. Oltre al numero enorme di persone che sono morte a causa della malattia, anche l’intero impianto economico dell’Italia ha ricevuto danni molto pesanti. Tante attività si sono fermate e molti lavoratori sono dovuti stare fermi, improduttivi, senza un’entrata fissa.

In particolare ad essere danneggiato è il sistema turistico, un settore fondamentale per l’economia del Paese che vive soprattutto grazie ai turisti che vengono a visitarne le amenità e le bellezze. In tantissimi hanno annullato, ovviamente, viaggi da e verso l’Italia, per evitare che il COVID-19 possa continuare a diffondersi in tutta Europa e non solo. Il problema è però relativo ai rimborsi, che non sempre sono celeri come si spera e come la legge vorrebbe.

LEGGI ANCHE —> Milano, allarme bomba al Pirellone: evacuato il palazzo della Regione

Coronavirus, rimborsi obbligatori per i viaggi: UE avverte l’Italia

A causa dei mancati rimborsi e dei mancati voucher che le società di viaggi italiane non stanno fornendo, c’è stato l’intervento dell’Europa. Da Bruxelles sono stati chiarissimi: se le cose non cambieranno a breve, verranno fatte delle pesanti sanzioni ai danni delle singole agenzie per non rispettare il regolamento europeo, riporta il Sole 24 Ore.

La nota è stata firmata da Didier Reynders e Adina Valean, titolari della Giustizia e dei Trasporti, che hanno avvertito l’Italia. Nella nota ufficiale viene imposto alle agenzie di viaggio che “i passeggeri e i viaggiatori devono avere la scelta di optare tra voucher e rimborso”.

LEGGI ANCHE —> Coronavirus, barbiere abusivo positivo in Sicilia: ora è allarme focolaio

Tutti gli aggiornamenti sul CORONAVIRUS sul nostro canale TELEGRAM >>> https://t.me/covid19LiveINEWS24