Covid-19, allarme nuova ondata per Cina e Corea del Sud

Forte preoccupazione in Cina e Corea del Sud, si teme nuova ondata

Cina e Corea del Sud

Tedros Adhanom Ghebreyesus, direttore generale dell’Oms, torna a fare un resoconto mondiale della pandemia da Covid-19. “In Corea del Sud, bar e club sono stati nuovamente chiusi, a Wuhan è stato identificato il primo gruppo di casi di coronavirus da quando è stato revocato il blocco”. Rinviata di una settimana l’apertura delle scuole in Corea del Sud, dopo una lunga analisi con le autorità locali.

In Cina, invece, sono stati registrati 17 nuovi casi: 7 nella Mongolia interna e 10 domestici, suddivisi tra le province di Hubei (5), Jilin (3), Liaoning (1) e Heilongjiang (1) tutti riconducibili a Wuhan.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE > > > Covid-19, Cina respinge le accuse Usa sul vaccino: “Non avete prove”

Coronavirus, dossier dell’Fbi svela: “La Cina ha tentato di rubare il vaccino”

coronavirus fbi
Qualche giorno fa, Mike Pompeo ha accusato la Cina di aver creato il Coronavirus in laboratorio (Getty Images)

Si infittisce la questione relativa ai contrasti tra Usa e Cina sul tema Coronavirus. Dopo gli attacchi del segretario di Stato Mike Pompeo, ci sarebbero novità importanti per quanto riguarda la ricerca per trovare il vaccino. Secondo quanto riportato dal New York Times in anteprima, infatti, l’Fbi sarebbe in possesso di un dossier al cui interno sarebbero svelati diversi attacchi hacker cinesi.

L’obiettivo? Infiltrarsi nei laboratori di ricerca statunitensi per avere più informazioni possibili sullo stato del vaccino in sviluppo, e sui metodi utilizzati per i test vari. Sempre secondo quanto scritto nel dossier, la Cina non sarebbe l’unico Paese complice di questo attacco hacker, ma starebbe collaborando con una decina di paesi. Tra questi l’Iran, la Corea del Sud e il Vietnam.