Fase 2, la bozza del ‘Decreto Rilancio’: tutte le nuove misure di aiuti

Per affrontare la fase 2 il Governo italiano lavora al ‘Decreto Rilancio’: ecco la bozza con tutte le misure e i settori coinvolti negli aiuti economici

bozza decreto rilancio
Il Premier Giuseppe Conte (Foto: Getty)

Dopo tanti proclami, finalmente potrebbe essere arrivata l’ora di passare dalle parole ai fatti. Inizialmente avrebbe dovuto essere il decreto Aprile, poi quello di Maggio, ma il Governo ha deciso di includere tutte le nuove misure di aiuti economici in una mega manovra ribattezzata ‘Decreto Rilancio‘. Per diversi giorni se ne è parlato, ma ora alcune agenzie di stampa hanno fatto uscire la bozza del dl. Uno dei nuovi provvedimenti sarà il Reddito di Emergenza, che spetta a chi non rientra nelle altre categorie beneficiare del sussidio.

Sarà erogato in due tranche da 400 euro l’una e bisognerà richiederlo attraverso una domanda che scade al termine di giugno 2020. Un’altra novità riguarderà lo stop dell’Iva sui prodotti sanitari di uso comune come gel disinfettante, guanti e mascherine. Non solo, perché l’imposta sul valore aggiunto non si pagherà più nemmeno su altri beni per la lotta al Covid-19, come ventilatori polmonari e termometri; vale anche per articoli di abbigliamento sanitario come visiere e occhiali protettivi, tute, camici.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Il ‘Decreto Aprile’ si trasforma in ‘Decreto Rilancio’: cosa cambia

Fase 2, la bozza del ‘Decreto Rilancio’: dalla sanità agli aiuti per le imprese

bozza decreto rilancio
Coronavirus, lo studio sui casi di terapia intensiva in Lombardia (Foto: Getty)

Oltre allo stop dell’Iva sui dispositivi sanitari di protezione, l’impegno del Governo è anche quello di limitarne i rincari dei prezzi fino alla fine dello stato di emergenza. Capitolo sanità pubblica: per tutto l’anno 2020 via all’arruolamento di 170 nuovi medici e infermieri militari. Le Regioni e le Province autonome potranno riconoscere, nei limiti delle risorse disponibili, un premio di 1000 euro al personale del servizio sanitario nazionale impiegato nella lotta al Covid-19. La sanità pubblica sarà rafforzata con un piano di 1,2 miliardi di euro, con particolare interesse per le attività di assistenza domiciliare. Il decreto tocca anche i posti in terapia intensiva, che saranno aumentati di 3.500 unità, fino ad arrivare ad una dotazione di “0,14 posti letto ogni mille abitanti“.

C’è molta attesa anche per capire quelli che saranno gli aiuti economici alle imprese. Seconda la bozza del dl rilancio, pubblicata da ‘Adnkronos‘, sono previsti contributi a fondo perduto per i soggetti titolari di reddito d’impresa e lavoratori autonomi con partita Iva con ricavi non superiori a 5 milioni di euro. I fondi, che dovranno essere approvati dalla Ragioneria di Stato, saranno corrisposti anche agli enti non commerciali, compresi quelli del terzo settore e quelli religiosi civilmente riconosciuti. Oltre al limite di 5 milioni, potranno accedervi le imprese che abbiano un “fatturato e i corrispettivi del mese di aprile 2020 inferiore ai due terzi del fatturato e dei corrispettivi del mese di aprile 2019“.

LEGGI ANCHE >>> Fase 2, arriva il Decreto Rilancio: tutte le richieste dei ministeri

Dl Rilancio, le altre misure previste dal Governo

bozza decreto rilancio
Fase 2, orari dal 4 maggio: negozi, trasporti e supermercati a Roma (Foto: Getty)

Da menzionare anche la deroga, nei prossimi due mesi, della scadenza dei contratti a tempo determinato. Sarà possibile rinnovarli o prorogarli fino al 30 agosto 2020. Credito d’imposta del 60% per i canoni di affitto locali non abitativi destinati ad attività industriale, commerciale, artigianale, agricola, di interesse turistico o all’esercizio abituale e professionale dell’attività di lavoro autonomo. Previsti aiuti anche per musei, trasporto aereo e centri estivi.