Inquinamento Sarno, il sindaco a iNews24: “Colpa di criminali. Oggi arrivano i Carabinieri della NOE”

0
1

Il fiume Sarno è vittima di uno scatto del prima e dopo fase 2: è evidenete uno sversamento di rifiuti. Il sindaco della città di Sarno ha promesso provvedimenti ad iNews24

Sindaco Sarno
(Facebook)

Una foto scattata il 4 maggio, primo giorno della fase 2 a Sarno un comune di circa 31mila abitanti della provincia di Salerno. Quello in foto è il tratto del fiume Sarno da via Roma verso la linea ferroviaria che rappresenta un perfetto pre e post fase 2. Non appena avvenuto un allentamento delle restrizioni, ecco un ulteriore sversamento di rifiuti. Il sindaco del Comune di Sarno, Giuseppe Canfora, ha parlato con la redazione di iNews24 promettendo provvedimenti e rassicurandoci di essere già a lavoro.

“Ieri abbiamo commemorato la catastrofe che ci ha colpiti 22 anni fa, con circa 150 vittime e fu colpa dell’uomo. Oggi ci ritroviamo in una catastrofe mondiale, il Covid-19 e probabilmente si incomincia a percepire che qualcosa di artificioso da parte di uomini ci possa essere. Spero siano soltanto voci infondate, ma se un premio Nobel come Luc Montagnier, qualche domanda ce la poniamo”.

> > CLICCA QUI PER RESTARE AGGIORNATO SU TUTTE LE NEWS < <  

Un anno sfortunato per la città di Sarno

Il sindaco Canfora ammette: “Per Sarno è un anno che passiamo da emergenze ad emergenze. Dall’incendio del faretto, all’esondazione, all’alluvione e poi il Covid. Intanto l’11 Marzo c’è stato un incendio nell’area industriale dove sono andate a fuoco circa mille tonnellate di rifiuti plastici, materiale con 4 volte il potere calorico del metano sprigionando una nube tossica che per ben tre giorni ha appestato l’aria ed abbiamo scoperto che chi da autorizzazioni su questo versante è la Regione Campania, perché il comune è completamente esautorato dalle autorizzazioni ambientali su questo versante e dobbiamo correre ai ripari”.

Inquinamento del fiume Sarno, i provvedimenti del sindaco

Fiume Sarno

Giuseppe Canfora, sindaco di Sarno è a conoscenza della foto lanciata sui social da diversi utenti che vede il fiume Sarno di un colore marroncino da un lato ed azzurro limpido dall’altro con un evidente sversamento di rifiuti. A tal proposito dice: “Questa notizia sullo sversamento da parte di criminali, di personaggi di dubbia moralità, è l’ennesima ferita ad un corpo già martoriato. Stiamo raccogliendo dati con i Vigili Urbani, l’Assessore al contenzioso per l’ennesimo esposto che faremo in Procura. Stamattina c’è stato un interessamento del Ministro Costa, che ringrazio, ed in mattinata arrivano i Carabinieri del NOE per le indagini sul tratto di fiume contaminato”.

Covid-19 nel sarnese

“Ripeto ai miei concittadini – come ho già fatto in uno spot – che la fase due non è una fase di liberi tutti. Le regole fondamentali della mascherina e del distanziamento sociale sono imprescindibili. L’altro ieri su una foto mandatami da un cittadino di assembramenti fuori le banche, abbiamo inoltrato una missiva a tutte le banche presenti sul territorio e gli uffici pubblici, di eliminare gli assembramenti. E’ semplice bastano dei salva fila per impedire code ed assembramenti e tutti devono partecipare civilmente”.

Sarno
(Facebook)

“E’ presto per trarre delle conclusioni, ma al di là di piccolo assembramenti che si sono verificati presso qualche banca o ufficio postale, un po’ per volta si capirà meglio che la distanza tra persone è fondamentale. I sarnesi si sono comportati bene durante la prima fase, rispettando la quarantena, sono stati responsabili. Il problema è un altro: quando le cose vengono vietate, probabilmente ci si attiene al divieto, quando vengono raccomandate o consigliate, diventa più difficile perché bisogna fare i conti il buon senso e la responsabilità individuale. C’è bisogno di capire – avverte Canforache la mia salute è direttamente proporzionale alla salute degli altri, ecco perché sono fondamentali mascherine e distanziamento sociale. Il problema non sono i positivi riconosciuti, ma tutti gli asintomatici che non possiamo sapere se hanno contratto il virus o meno”.

> > CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOSTRE INTERVISTE < <  

A CURA DI VALERIA CARDILLO

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui