Germania, archiviato processo Loveparade: nessuna condanna

Germania: il tribunale di Duisburg ha archiviato il processo per il massacro alla Loveparade 2010, dove perse la vita Giulia Minola.

Loveparade
Archiviato processo Loveparade 2010 in Germania (photo Gettyimages)

Germania: il processo per il massacro alla Loveparade 2010, dove perse la vita Giulia Minola, insieme ad altri 20 giovani, è stato archiviato. Come riporta Il Messaggero, il tribunale di Duisburg ha archiviato le carte del processo di quel massacro, che causò la morte di 21 giovani. Tra questi, c’era anche l’italiana Giulia Minola.

Come leggiamo dalla fonte, in quella tragica occasione, 650 persone rimasero ferite. Nel corso della manifestazione di musica techno, quel 24 luglio del 2010, come riporta la Gazzetta di Mantova, morirono 21 persone a causa della calca che si era formata in un sottopassaggio.

A quasi tre anni dalla prima udienza, l tribunale ha deciso di archiviare il processo. Nessun colpevole è stato individuato per quella tragedia.

Leggi anche >>> Fase 2 Germania, nuovo aumento dei contagi: non è vero!

Massacro Loveparade 2010: archiviato il processo in Germania

Loveparade - Germania
Memoriale Loveparade 2010 (photo Gettyimages)

Come riporta La Gazzetta di Mantova, anche Nadia Zanacchi, madre di Giulia Minola, ha commentato l’accaduto: “Non so dire come mi sento. Sapevamo che sarebbe successo, ma è molto difficile da comprendere”.

Come leggiamo dalla fonte, per sette delle 21 vittime, l’archiviazione era già avvenuta nel febbraio del 2019. Ora, le speranze sono definitivamente cadute, con l’archiviazione del processo.

Potrebbe interessarti anche: Coronavirus, virologo minacciato di morte in Germania: il motivo

F.A.