CONDIVIDI

Fincantieri-USA, contratto miliardario per la costruzione e la consegna di diversi fregate pesanti per le forze armate di Trump. 

Usa fregata
Usa fregata (Via Pixabay)

La marina è sempre alla ricerca di nuovi dispositivi, di mezzi più veloci e più corazzati, di sistemi all’avanguardia. E mentre la costruzione di un piccolo aereo o di un veicolo richiede tempi e spazi relativamente piccoli, ecco che quando si entra nel settore delle fregate pesanti di parla di tutt’altra cosa. Le dimensioni, la tecnologia, gli spazi: tutti diventa di un altro ordine di grandezza, gli obiettivi sono diversi, le sfide ancora più ardue da battere. Ed è proprio per questo che la Marina degli Stati Uniti d’America ha deciso di affidarsi alla sapiente mano italiana. I soldi messi sul tavolo sono tantissimi e la richiesta tutt’altro che facile da soddisfare. Ma è stato preso l’impegno.

LEGGI ANCHE —> Campania: multe per chi non indossa mascherine, l’annuncio di De Luca

Fincantieri-USA, contratto da oltre 5 miliardi per dieci fregate

Fincantieri si è impegnata qualche giorno fa alla costruzione di ben 10 fregate di ultimo tipo per gli Stati Uniti. Mike Gliday, ammiraglio della USS Navy, ha sostenuto che la costruzioni di questi vascelli “Sicuramente ci aiuterà a condurre le operazioni marittime in modo più efficace. L’obiettivo è infatti quello di  migliorare “la nostra capacità di combattere sia in alto mare che vicino alle coste”. All’azienda italiana, acquistata però da un gruppo americano, andranno, scaglionati nel tempo, 5.58 miliardi di euro. Praticamente 558 milioni di euro per ogni nave di ultimo tipo costruita e spedita negli Stati Uniti d’America. Tale operazione è stata sposata dall’amministrazione Trump per abbassare i costi e soprattutto per migliorare i rapporti con l’Italia. Negli ultimi mesi, infatti, c’è stata tensione tra i due Paesi.

LEGGI ANCHE —> Conte: “I barbieri potrebbero aprire prima. Aiuti economici in arrivo”