New York, dottoressa che curava i malati di Covid-19 si è suicidata

0

La dottoressa dell’ospedale di New York era in prima linea nella lotta contro il Covid-19

dottoressa New York

Direttrice del pronto soccorso dell’ospedale New York Presbyterian, Lorna Breen, si è suicidata. E’ stata a capo della task force d’emergenza da Covid-19 per settimane, ammalandosi e guarendo sé stessa ed i suoi pazienti. Forse un crollo emotivo, Lorna non ce l’ha fatta più. Una tristissima storia che ha gettato nello sconforto parenti e colleghi di una dottoressa sempre ligia al suo dovere.

> > CLICCA QUI PER RESTARE AGGIORNATO SU TUTTE LE NOTIZIE < < < 

Dottoressa suicida a New York, le parole del papà

dottoressa New York
(websource)

Lorna Breen, una dottoressa d’esempio nel suo ospedale, il New York Presbyterian, dove ha certamente lasciato un segno. A ricordarla, suo padre, anch’egli medico: “Ha cercato di salvare tutti, e questo l’ha uccisa”. Il papà ha aggiunto: “E’ stata un’eroina in ogni senso. Ha dato la vita per suoi amici e la sua città”.

Non aveva mai avuto mental break down, nessun problema psicologico certificato, ma anche il papà ha ammesso di averla vista distaccata le ultime volte che le ha parlato. Anche lei, essendo in prima linea nella lotta contro il virus, aveva contratto il Covid-19, ma è stata mandata a casa dopo essere stata curata. Al suo ritorno al lavoro, hanno deciso di rimandarla a casa, sebbene non l’accettasse.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui