Bella Ciao, Povia reinterpreta: “Il nuovo Hitler è a Bruxelles” e fa RECORD di VISUALIZZAZIONI – VIDEO

0
66

Bella Ciao, Povia rivisita il famosissimo brano della resistenza partigiana e cambia il suo significato. La nuova canzone sta ottenendo un successo straordinario.

Povia Bella Ciao
Povia Bella Ciao (screenshot via Facebook)

Il 25 aprile è la Festa della Liberazione, la data in cui l’Italia festeggia se stessa. L’oggi di ben 75 anni fa, infatti, i partigiani e le truppe della resistenza riuscirono a liberare l’Italia anche da ciò che restava delle forze fasciste e naziste, portando il Paese in un nuovo corso storico. La Seconda Guerra Mondiale era finita e le Nazioni, ferite e sanguinanti, potevano ora tornare finalmente alla pace. Ed alla ricostruzione, soprattutto alla ricostruzione, dato che l’intero pianeta era stato devastato da un conflitto violento e distruttivo, con tecnologie belliche e tattiche di guerra che mai erano state messe in campo prima. Per la fine della guerra e del cappio nazifascista che soffocava il Paese, oggi si festeggia quanto accaduto il 25 aprile 1945. Povia ha voluto però usare questo giorno per pensare non al passato, ma al presente.

LEGGI ANCHE —> Giallo Genova, mamma fatta a pezzi: l’autopsia ribalta la situazione

Bella Ciao, Povia reinterpreta: “Il nuovo Hitler è a Bruxelles” – VIDEO

Oggi il famosissimo cantante italiano Povia, infatti, ha deciso di reinterpretare Bella Ciao. La famosissima canzone partigiana, simbolo della resistenza italiana, è famosa in tutto il mondo per il suo contenuto forte e romantico. Povia però ha voluto riadattare il testo, argomentando, chitarra alla mano, la sua visione politica. In tal senso il cantante italiano sottolinea come ci sia ancora la dittatura ed il controllo di un nuovo dittatore tedesco. Ed il suo gioco pesa con forza sull’Italia. “Italia ciao, non vedi che l’invasore è ancora qui, è un nuovo Hitler con giacca e cravatta che ti bastona da Bruxelles!”. Il video è ad oltre 797mila visualizzazioni. 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui