Trova la madre morta e la fa a pezzi: orrore a Genova

Trova la madre morta e la fa a pezzi. Poi va in Questura e ammette tutto. Notte da film horror nel quartiere Marassi a Genova. Ecco cosa hanno scoperto le forze dell’ordine. 

Piana di Catania
Piana di Catania, in corso gli accertamenti sul duplice omicidio

Trova la madre morta e la fa a pezzi. In pieno coronavirus, c’è anche spazio per una macabra storia di cronaca nera che arriva direttamente dalla Liguria. Lo scenario da film horror si è consumato a Genova, ancor più precisamente al quartiere Marassi, con una 37enne costituitasi dopo il fatto.

Alessandria alunno disabile maltrattamenti
Alessandria, la Mobile ha fatto chjiarezza sui maltrattamenti (Websource)

Genova choc: trova la madre morta e la fa a mezzi

La donna, dopo aver fatto a brandelli il corpo della madre, si è infatti recata in Questura dove ha raccontato il tutto. Secondo la testimonianza della donna, la mamma era già morta e ormai anche in avanzato stato di decomposizione. E così – per non si sa quale motivo – ha deciso di smembrarne il cadavere e mettere alcuni resti in sacchi poi lasciati nel bagno di casa. Cosa poi effettivamente riscontrata al momento delle verifiche.

La signora – sempre secondo la versione della figlia – non sarebbe morta per cause naturali ma si sarebbe suicidata impiccandosi. La Polizia è a lavoro per comprendere la veridicità o meno del racconto. La defunta aveva 63 anni ed era ormai in pensione. Ovviamente non si esclude la pista dell’omicidio, anche perché la figlia, malgrado gli innumerevoli tentativi, non ha mai spiegato i motivi del gesto folle nel sezionare il cadavere.

Potrebbe interessarti anche —-> Carcere di Massama, detenuto ferisce 7 agenti per una chiamata negata

Come riporta Il Secolo XIX, secondo la testimonianza di alcuni vicini, le due litigavano spesso. Cosa confermata in effetti anche dagli inquirenti. Al momento la 37enne non è stata arrestata, ma è stata interrogata prima di essere rilasciata. Il fatto che tra le parti non scorresse buon sangue, accentua ulteriormente le ipotesi di omicidio.