Netflix e l’effetto quarantena: 15,8 milioni di nuovi abbonati nel 2020

Boom di Netflix grazie all’effetto quarantena. Con il lockdown causato dal Covid-19, la piattaforma di streaming ha ottenuto 15,8 milioni di nuovi abbonati.

Netflix quarantena
Boom di nuovi abbonati per la piattaforma streaming (photo Gettyimages)

Il Coronavirus ha colpito tutta l’economia mondiale o quasi. Infatti ci sono alcuni settori che hanno tratto vantaggio da questa quarantena forzata. Infatti il primo è quello dell’e-commerce, con Amazon che ha visto incrementare i suoi proventi e specialmente quelli del suo proprietario Jeff Bezos.

Mentre il secondo è quello delle piattaforme streaming. Infatti nei primi tre mesi di questo 2020, Netflix, la principale piattaforma di streaming video, ha visto un boom dei nuovi abbonati. Andiamo quindi a vedere gli incredibili numeri fatti registrare dalla società con sede a Scotts Valley, nella California.

LEGGI ANCHE -> Il Coronavirus arricchisce Jeff Bezos: 24 miliardi da inizio emergenza

Netflix e la quarantena: è boom di abbonati tra gennaio e marzo

Netflix quarantena
Impressionante boom di nuove iscrizioni per Netflix (photo Gettyimages)

Nonostante l’esplicita richiesta dell’Unione Europea di ridurre la qualità video per non creare problemi di connesione, Netflix ha continuato ad inanellare successi dal punto di vista dei numeri. Con la quarantena, infatti c’è stato un incremento di ben 15,8 milioni di iscritti nei primi tre mesi del 2020. Un numero impressionante per l’azienda californiana, che offre il miglior servizio di streaming video in circolazione.

Ma Netflix sà bene come attirare a sè i nuovi clienti. Infatti da marzo l’azienda ha implementato nel servizio “Netflix Party“. La festa di Netflix arriva attraverso una nuova estensione di Google Chrome, che permette di sincronizzare la riproduzione di film e serie tv direttamente da Netflix con tutti gli amici, alla stessa ora e con le stesse modalità.

Un altro clamoroso successo della società californiana, che ha succesivamente implementato anche una chat al servizio Party, in modo che tutti gli amici connessi potessero commentare in diretta la serie tv.

Nonostante il boom di iscritti, l’azienda guarda avanti ed afferma che con molte probabilità, questo boom comporterà un calo degli iscritti tra luglio e dicembre. Intanto però il leader nel mondo dello streaming video si gode l’ennesimo successo planetario.

L.P.

Per rimanere aggiornato sul mondo dell’Economia, CLICCA QUI !